Perde la presa e cade: giovane ginnasta muore a soli vent'anni durante l'allenamento

Per il suo allenatore si è trattato di "un vero e proprio incidente". Melanie Coleman studiava infermieristica alla Southern Connecticut State University e insegnava ginnastica artistica ad allievi dai 2 ai 15 anni

Una ginnasta è morta in seguito a una caduta mentre stava eseguendo un esercizio alle parallele asimmetriche. Melanie Coleman, 20enne originaria del Connecticut, negli Stati Uniti, studentessa di infermieristica alla Southern Connecticut State University, si stava allenando in palestra quando ha perso la presa ed è caduta a terra, riportando gravi ferite. È morta due giorni dopo in ospedale.

Thomas Alberti, che per dieci anni ha allenato Coleman, ha detto che si è trattato di "un vero e proprio incidente". "È qualcosa veramente difficile da elaborare", ha aggiunto. "Era già una vera leader, alla quale tutti si ispiravano". Pur giovanissima, Melanie già insegnava ginnastica artistica ad allievi dai 2 ai 15 anni. "Per lei non era solo questione di ottenere il punteggio migliore. Quello che l'aveva resa una grande ginnastica era il fatto di essere anche una grande persona. Desiderava sempre aiutare gli altri", ha ricordato poi Alberti.

Donati gli organi di Melanie Coleman: "Vivrà in chi ha bisogno"

"Crediamo che il suo spirito, la sua risata e il suo senso dell'umorismo continueranno a sopravvivere in quelli che lei ha amato di più e in colore che hanno bisogno grazie alla donazione degli organi", ha fatto sapere la famiglia di Melanie Coleman in una nota, specificando di aver acconsentito alla donazione degli organi. Una racconta fondi lanciata su GoFundMe ha raccolto in poco tempo più di 70mila dollari.

La Cnn ha ricordato in una scheda alcuni precedenti. Nel 1988, la 15enne Julissa Gomes rimase paralizzata dopo una caduta e morti a causa delle complicazioni tre anni dopo. Secondo lo University of Pittsburgh Medical Center, che ricorda come negli ultimi vent'anni l'età in cui i ginnasti hanno iniziato a praticare si è abbassata mentre sono cresciute le difficoltà negli esercizi, ogni anno ci sono circa 100mila ginnasti feriti: polsi fratturati, danni alle cartilagini, rotture del legamento crociato anteriore. 

Fonte: Cnn →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento