Giovedì, 17 Giugno 2021

"Non c’è posto per tutti": Angela Merkel fa piangere una ragazzina

"Non possiamo accogliere tutti, la politica a volte deve essere dura". Così Angela Merkel ha fatto capire a una giovane palestinese, da quattro anni in Germania, che dovrà presto lasciare il suolo tedesco per far ritorno nella sua terra di origine. E la ragazza è scoppiata a piangere. E' successo a Rostock, durante un incontro con alcuni studenti. Approfittando della presenza del capo del governo tedesco, la giovane ha preso il microfono e ha chiesto alla Cancelliera perché ora sarà costretta a lasciare il Paese, dopo che alla sua famiglia è stato rifiutato l'asilo in Germania. Spiazzata dalle parole e dalla reazione della ragazza, la Merkel si è avvicinata, le ha carezzato il viso e ha cercato di rassicurarla. Il tutto sotto l'occhio di una videocamera

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Die Welt →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non c’è posto per tutti": Angela Merkel fa piangere una ragazzina

Today è in caricamento