Lunedì, 14 Giugno 2021

Zanzare, sarà un settembre nero: ecco le regioni con il record di punture

Gli insetti più odiati della Penisola sono ancora molti sia al Sud che al Nord, scrive oggi Libero

Si preannuncia un settembre nero sul fronte zanzare. VapeFoundation.org spiega che l'estate è finita ma il caldo, almeno negli ultimi giorni, non se ne vuole andare dall'Italia e con lui nemmeno le zanzare. Gli insetti più odiati della Penisola sono ancora molti sia al Sud che al Nord, scrive oggi Libero.

SUD ITALIA - Le zanzare saranno "affamate" ancora e soprattutto in Sicilia e Sardegna dove i turisti dovranno sopportarle ancora per un po' di settimane. Mentre la situazione è più tranquilla in Calabria e Basilicata. Ma attenzione, un'altra zona molto turistica è sotto attacco: la Puglia.

CENTRO ITALIA - Le zanzare a settembre saranno presenti in abbondanza anche in tutto il centro del Paese con un'unica, fortunata eccezione: l'Abruzzo. Tutte le altre regioni della zona soffriranno fino al 9 settembre.

NORD ITALIA -  Al Nord va meglio, va detto. Ma se la situazione in tutta Italia è critica, ci sono delle zone che godono della totale assenza degli insetti e sono la parte nord della Lombardia e la Valle D'Aosta. 

Poi in Trentino e Piemonte ci saranno meno punture ma per Emilia Romagna e Toscana ci vorrà ancora un po' di tempo perché i fastidiosi insetti volino via, in queste regioni la loro presenza rimane altissima e non accenna a scendere per il momento.

Fonte: Libero →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanzare, sarà un settembre nero: ecco le regioni con il record di punture

Today è in caricamento