Lunedì, 21 Giugno 2021
Non si sono lasciati intimidire / Napoli

Migranti si ribellano al clan che chiede il pizzo e fanno arrestare il boss e i suoi complici

La denuncia di un gruppo di inquilini stranieri di un palazzo a Forcella, nel cuore di Napoli, ha incastrato Salvatore Giuliano e altre tre persone

Hanno denunciato il pizzo ribellandosi alla camorra e il loro coraggio è stato fondamentale per l'arresto di quattro persone, compreso il boss Salvatore Giuliano, da poco uscito dal carcere dopo aver scontato 16 anni di reclusione per l'omicidio della giovane Annalisa Durante, con la quale si fece scudo per sfuggire a un agguato a Forcella.

Giuliano e gli altri tre (il cugino Cristiano, Antonio Morra e e Giuliano Cedola) sono accusati dagli inquirenti di aver chiesto il pizzo agli inquilini di uno dei palazzi storici di Forcella, un tempo roccaforte del clan e abitato adesso da molte famiglie di stranieri. Proprio dagli inquilini stranieri sono partite le denunce alle forze dell'ordine, quando hanno iniziato ad essere visitati dai quattro per riscuotere il pizzo su quello che veniva ancora considerato un "bene" di proprietà del clan Giuliano e come tale soggetto ad "affitto". 

I cittadini stranieri che hanno denunciato il pizzo chiesto dal clan a Forcella

Uno degli inquilini vittima del tentativo di estorsione, un piccolo imprenditore pakistano, è stato brutalmente aggredito, preso di peso da una decina di uomini, portato fuori dalla propria abitazione e buttato in strada. Ma l'imprenditore non si è lasciato intimidire e ha denunciato tutto alla polizia. Fondamentale è stato anche il contributo di un'altra inquilina, una donna romena che ha girato un video all’interno del palazzo quando si è accorta che la banda era tornata per fare del male a qualcuno. Proprio quel filmato, registrato con la videocamera del cellulare, ha permesso agli agenti della squadra mobile di Napoli di risalire ai quattro, arrestati per estorsione aggravata dal metodo mafioso. 

Fonte: NapoliToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti si ribellano al clan che chiede il pizzo e fanno arrestare il boss e i suoi complici

Today è in caricamento