Sabato, 18 Settembre 2021

Il gesto d'amore di Sara, dona un rene al marito Andrea: "Grazie, mi hai ridato la vita"

Arriva da Verona la storia di Andrea e Sara, due coniugi davvero uniti nella buona e nella cattiva sorte

Sara e Andrea in uno frame tratto dal video de l'Arena

L'amore è più forte di tutto. Sarà anche un luogo comune, ma non mancano gli esempi in cui una solida e sincera unione riesce  fronteggiare i problemi più grandi. Come hanno fatto Sara e Andrea, due coniugi di Verona, che si sono sottoposti ad un doppio intervento per salvare la vita di lui. La donna ha infatti deciso di donare un rene al marito, come raccontato sul quotidiano L'Arena da Alessandra Vaccari

I due sono felicemente sposati e hanno due figli, la più grande di 20 anni e il più piccolo di 14. Una vita sempre insieme, nella buona e nella cattiva sorte, come si sente ripetere nelle cerimonie di matrimonio. E la cattiva sorte colpisce la coppia sotto forma di artrite reumatoide, una malattia che ha rovinato i reni di Andrea. La terapia attraverso la dialisi non ha dato l'esito sperato e così lui si è dovuto mettere in lista per un trapianto di reni. La sua attesa, però, poteva essere troppo lunga, a causa del gruppo sanguigno che restringeva il campo dei possibili donatori compatibili. Così Sara ha deciso di donare uno dei suoi due reni al marito. Una decisione che l'ha portata in un percorso fatto di continue visite mediche, mentre i medici dovevano abbattere tutte le difese immunitarie del marito per evitare che il corpo rigettasse il nuovo organo.

L'intervento si è svolto lo scorso 20 febbraio. Prima è stato prelevato il rene di Sara e poi l'equipe del dottor Luigino Boschiero ha provveduto a trapiantare l'organo nel corpo di Andrea. E tutto è andato bene. Presto Sara potrà tornare a casa, mentre il marito dovrà stare ancora un po' in ospedale.

Fonte: L'Arena →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gesto d'amore di Sara, dona un rene al marito Andrea: "Grazie, mi hai ridato la vita"

Today è in caricamento