Venerdì, 18 Giugno 2021

Pubblica le molestie sessuali ricevute su Facebook: viene bannata

La storia di Clementine Ford raccontata dal tabloid britannico Mirror: è stata bannata da Facebook per la sua protesta contro la violenza sulle donne

Clementine Ford aveva deciso di pubblicare su Facebook gli screenshot delle tante molestie sessuali ricevute in posta privata nel corso di questi ultimi anni. Una decisione - come racconta il tabloid britannico Mirror - presa per sensibilizzare quante più persone possibile su un tema spinoso e delicatissimo come quello della violenza sulle donne, sia fisica che verbale.

Così, nel corso di questi ultimi giorni sul suo profilo erano comparsi una serie di screenshot che immortalavano una serie di vere e proprie molestie, con abusi verbali e proposte oscene fatte da “persone all’apparenza normalissime”, come ha raccontato lei stessa. Clementine ha poi postato anche una foto che la ritraeva in topless con un commento scritto con inchiostro nero sulla sua pelle: “Hey sunrise, get fucked”.

Lo scatto aveva in poco tempo ricevuto condivisioni ed apprezzamenti, ma anche critiche feroci e, come si è capito successivamente, diverse segnalazioni. La cosa surreale è stata il ban per trenta giorni da parte di Facebook: non ai tanti “insultatori seriali”, ma proprio a Clementine, che avrebbe violato gli standard della comunità, evidentemente “offendendo” la sensibilità di alcuni utenti del social network. 

Fonte: Mirror →

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblica le molestie sessuali ricevute su Facebook: viene bannata

Today è in caricamento