Venerdì, 25 Giugno 2021

La fabbrica fa troppo rumore, i cittadini vanno dal giudice e ora rischia di chiudere

Fa discutere la decisione del Tribunale di Perugia di limitare la produzione della "Molini Fagioli" per problemi di vicinato

Interverrà il prefetto di Perugia per trovare una soluzione ragionevole per i 'Molini Fagioli' di Magione, realtà produttiva di Perugia che dando lavoro a più di venti famiglie e producono 230 tonnellate di farinacei al giorno. Lo promette il ministro dell'Interno Matteo Salvini che è intervenuto sulla questione sollevata dal tribunale del capoluogo umbro che si è espresso dopo le lamentele dei vicini per il troppo rumore.

Il tribunale ha deciso la riduzione dell'attività da 24 a 10 ore al giorno mettendo in crisi la produzione.

"Una sentenza paradossale - spiega il sindaco di Magione, Giacomo Chiodini - pericolosa per le sorti di una delle aziende più floride del territorio con un indotto significativo e numerosi dipendenti". 

Tutto è nato a causa delle lamentele del vicinato, che definiva "insostenibili" gli effetti acustici della produzione. Il sindaco però fa presente come "con un piano di risanamento acustico si sarebbe risolta la questione senza problemi, al di là del fatto che è una zona industriale, dove passa anche la strada provinciale 319".

A seguito dell’ordinanza del giudice civile del tribunale di Perugia, l'azienda sarà costretta a rimodulare le attività di lavorazione su 10 ore giornaliere non continuative e solo per i giorni feriali, rischiando così la chiusura dello stabilimento per l’insostenibilità dei costi e della produzione.

In questo modo l'azienda che attualmente non è in crisi ma rappresenta un fiore all'occhiello della zona, rischia di dover chiudere e delocalizzare, con famiglie senza lavoro e ripercussioni su tutto l'indotto regionale.

Anche i sindacati si schierano e definiscono la decisione inspiegabile: "In una fase così difficile per il mondo del lavoro è paradossale che 25 persone rischino di perdere l'occupazione non per una crisi aziendale, ma per il rumore della produzione che ha portato ad uno sforamento dei parametri acustici"

Fonte: PerugiaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La fabbrica fa troppo rumore, i cittadini vanno dal giudice e ora rischia di chiudere

Today è in caricamento