Giovedì, 28 Ottobre 2021

Un mondo di depressione

Secondo l'Oms nel 2030 la depressione sarà la malattia cronica più diffusa al mondo

Saremo sempre più depressi: secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, nel 2020 la depressione sarà la seconda causa di disabilità al mondo e nel 2030 sarà la malattia cronica più frequente. Frequente e "democratica": colpirà, come già oggi fa, sia ricchi che poveri, sia uomini che donne.

"La depressione purtroppo viene vista come una 'colpa' da non confessare e vissuta con imbarazzo e vergogna. In realtà è una malattia come un'altra che può e deve essere curata - spiega Claudio Mencacci, presidente del congresso e direttore del dipartimento di psichiatria dell`ospedale Fatebenefratelli di Milano - La depressione può scardinare la vita di chi ne soffre, è importantissimo cercare aiuto. Anche perché si tratta di una malattia che impone costi elevati in tutti i sensi: per il singolo che vede andare in pezzi la propria vita, per i familiari che assistono soffrendo alla malattia di un proprio caro e anche per la società, ad esempio per l'assenteismo che inevitabilmente si accompagna alla patologia".


Purtroppo, spiegano gli esperti, la crisi economica sta acuendo le difficoltà: è aumentato infatti il numero dei pazienti che sono scivolati nel gorgo della depressione ma allo stesso tempo "ovunque sono state ridotte le risorse per fronteggiarla, dai servizi all'assistenza medica in generale. Tutto questo impone una nuova e maggiore attenzione nei confronti della depressione anche e soprattutto per amici e familiari dei pazienti: il loro aiuto può essere fondamentale per indirizzare chi soffre di depressione dal medico e anche per sostenerlo durante il periodo di trattamento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un mondo di depressione

Today è in caricamento