Martedì, 3 Agosto 2021
La tragedia / Spagna

La dottoressa in prima linea contro il Covid travolta e uccisa da un camion

La 45enne María Zandio Zorrilla è morta a seguito di un incidente. Deceduto anche il marito. Feriti i figli. Il camionista era drogato

María Zandio Zorrilla, foto Chn

È stata uno degli attori chiave nella gestione della pandemia a Navarra, una delle province autonome della Spagna. Purtroppo la dottoressa María Zandio Zorrilla, 45 anni, è deceduta lunedì per le ferite riportate in un incidente stradale in cui ha perso la vita anche il marito che viaggiava con lei. Sono rimasti feriti invece i loro due figli. È il bilancio del drammatico incidente che ha sconvolto l'intera provincia, non solo per le dinamiche ma anche perché entrambi erano molto conosciuti. María Zandio era la direttrice sanitaria del Complesso ospedaliero di Navarra, in precedenza aveva ricoperto la carica di vicedirettore dei Processi Ambulatoriali e Diagnosi del CHN.

Il marito, Francisco Javier Perales Liberal, era un agente della Polizia Provinciale. L'incidente è avvenuto lungo l'autostrada AL-3180 che collega le città di Níjar e San Isidro, ad Almería. A scontrarsi sono stati un camion e l'autovettura a bordo della quale viaggiavano le vittime e i loro figli. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Marìa, mentre per il marito e i figli, invece, entrambi minorenni di 14 e 16 anni, e rimasti feriti è stato disposto il trasferimento in ospedale. Più gravi le condizioni dell'uomo che è purtroppo deceduto dopo le prime cure del caso. I ragazzi invece sono stati trasportati all'ospedale universitario di Torrecárdenas ad Almería e sono in terapia intensiva. Il conducente del camion sarebbe stato arrestato dopo aver riscontrato la positività alla droga, stando a quanto emergerebbe dalle fonti dell'Almería Command Traffic Group.

Il curriculum e la lotta al Covid

La notizia ha sconvolto il mondo sanitario e non solo. L'intero Paese sta ancora facendo i conti con l'ondata del Covid19 a seguito della scoperta delle varianti e la notizia della morte della dottoressa Zandio, che tanto si era spesa durante la pandemia, è stata una tragedia. Nata a Pamplona nel 1976, laureata in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Navarra, ha svolto una formazione specialistica in psichiatria come medico interno residente tra il 2001 e il 2005 presso l'Unità didattica di Psichiatria e Psicologia dell'Hospital de Navarra/Virgen del Camino de Pamplona.

Dopo aver lavorato come specialista in psichiatria, è diventata Capo della Sezione Programmi Speciali del Servizio di Psichiatria del Complesso Ospedaliero di Navarra fino a febbraio 2018, con una dedica speciale alla cura dei bambini e degli adolescenti. Attualmente rivestiva l'incarico di direttrice del Complesso Ospedaliero di Navarra. Il governo provinciale ha definito la Zandio come "un attore chiave nella gestione della pandemia di Covid 19 in Navarra".

Fonte: El Mundo →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dottoressa in prima linea contro il Covid travolta e uccisa da un camion

Today è in caricamento