E' morta Laga, il "cane eroe" che scavò tra le macerie di Amatrice

Il post straziante del suo padrone su Facebook: "Chiudo l'orizzonte. Ti bacio. E vado via"

Foto Facebook Carlo Grossi

Dopo il terremoto di Amatrice del 24 agosto 2016, aveva scavato tra le macerie, trovando morti e superstiti, insieme al suo padrone Carlo Grossi, infermiere del 118 e conduttore dell'unità cinofila nell'associazione nazionale Carabinieri. Laga, femmina di pastore tedesco, aveva individuato i corpi senza vita dei figli di Carlo, uno di 23 e una di 21, sotto le macerie.

Oggi, dopo una lunga malattia, Laga è morta. L'annuncio lo ha dato lo stesso Carlo sul suo profilo Facebook: "Ciao Laga. Un addio. È tramontato il sogno. Chiudo l'orizzonte. Ti bacio. E vado via".

Poco dopo quel terribile terremoto, l'uomo raccontò: "Ho tirato fuori dalle macerie la mia ex moglie, ferita ma viva, e poi, continuando a scavare con le mani, ho trovato prima mia figlia Anna, di 21 anni, e poi mio figlio Franco, di 23. Morti tutti e due". Il fiuto di Laga "fu decisivo nel salvare la compagna di Carlo Grossi", scrive il Corriere della Sera

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fonte: Corriere della Sera →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento