rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022

Morti sul lavoro: "sottostimati dati Inail, in realtà sono in aumento"

L'Espresso riporta i dati dell'Osservatorio indipendente morti sul lavoro, che parlano di un aumento delle "morti bianche"

I dati dell'Osservatorio di Soricelli, che è diventato oggi un punto di riferimento, non coincidono con quelli dell'Inail. Secondo i dati Inail, nel 2011 ci sono stati 930 morti sul lavoro, con un calo del 4,4 % rispetto al 2010. Secondo l'Osservatorio le morti nel 2011 sono state invece 1170. «I dati Inail sono sottostimati di circa il 20% ogni anno perché monitorano solo i propri assicurati», spiega Soricelli. Sono tante le categorie che rimangono fuori dal conteggio: gli agricoltori pensionati, i militari, le forze dell'ordine. Sono morti sul lavoro quelle che avvengono nel tragitto da casa al lavoro (e viceversa), ma in questo caso: «I processi durano anni». Sommando queste categorie si stima, invece della diminuzione registrata dall'Inail, un aumento dell'11 per cento rispetto ai dati del 2011.

Il settimanale L'Espresso dedica un articolo alle "morti bianche", denunciando come i dati forniti dall'Inail siano in realtà sottostimanti, ed evidenziando come, per i numeri conteggiati dall'Osservatorio Indipendente morti sul lavoro creato da Carlo Soricelli, i morti sul lavoro siano aumentati nel corso dello scorso anno.

«I sindacati vanno dietro all'Inail, sono loro il problema», ci spiega. E per Bazzoni i dati non sono sottostimati solo nelle morti, ma anche sugli infortuni: «Ci sono almeno 200.000 infortuni non denunciati, questa era la valutazione dell'Inca, il patronato della Cgil», afferma. L'ultimo anno in cui l'Inail ha parlato di aumento delle morti sul lavoro è stato il 2006, con 1341 decessi: «Aggiornarono i dati quattro volte fino ad arrivare a gennaio 2008», ricorda l'operaio fiorentino. «Poi scrissero un comunicato sconcertante: l'impennata di morti era da considerarsi esclusivamente come un fatto accidentale».

 

Fonte: L'Espresso →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morti sul lavoro: "sottostimati dati Inail, in realtà sono in aumento"

Today è in caricamento