Domenica, 19 Settembre 2021

Siria, l'annuncio di Mosca: "Abbiamo ucciso Al Baghdadi"

"Secondo le informazioni che si stanno verificando attraverso diversi canali", nel sobborgo a sud di Raqqa "era presente anche il leader dell’Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che è stato eliminato in seguito al raid", fa sapere il ministero della Difesa russo

La Russia ha probabilmente ucciso Al Baghdadi, leader dell’Isis, durante un raid in Siria. La notizia, che non può ancora essere confermata ufficialmente, fa il giro del mondo nella mattinata di venerdì 16 giugno.

La morte del leader dello Stato islamico sarebbe avvenuta nel corso di un bombardamento a Raqqa avvenuto il 28 maggio.

"Secondo le informazioni che si stanno verificando attraverso diversi canali", nel sobborgo a sud di Raqqa "era presente anche il leader dell’Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che è stato eliminato in seguito al raid", fa sapere il ministero della Difesa russo, citato dal sito online della tv del dicastero, "Zvezda".

Il "califfo" Al-Baghdadi è già stato dato per morto svariate volte da quando la comunità internazionale è intervenuta militarmente contro l'Isis. 

Fonte: Zvezda →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siria, l'annuncio di Mosca: "Abbiamo ucciso Al Baghdadi"

Today è in caricamento