Martedì, 19 Ottobre 2021

È morto il cane legato all'auto e trascinato per le vie del paese

"E’ un atto vile, crudele, inaccettabile" dice la Presidente Nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi. Il terribile episodio di violenza sugli animali a Ottana (Nuoro)

Non c'è stato nulla da fare, i veterinari hanno tentato di tutto ma le condizioni eranotroppo gravi. E' morto il cane che nei giorni scorsi è stato vittima di un terribile episodio di violenza sugli animali a Ottana (Nuoro). Il proprietario l'aveva legato all'auto con una fune e trascinato per diversi metri lungo la strada principale del centro del paese. Le telecamere di videosorveglianza e le tracce di sangue sull'asfalto hanno permesso ai carabinieri di individuare il responsabile. L'uomo è stato quindi identificato dai carabinieri di Ottana e denunciato dall'Enpa per maltrattamento di animali con l’aggravante di uccisione di animali: rischia una condanna da 4 mesi a due anni. 

"E’ un atto vile, crudele, inaccettabile" dice la Presidente Nazionale dell’Enpa, Carla Rocchi, aggiungendo che l’Ente Nazionale Protezione Animali si costituirà parte civile nell’eventuale processo. "Ogni giorno - afferma Carla Rocchi - arrivano storie di animali maltrattati, torturati e uccisi. Coloro che si macchiano di questi orribili reati devono pagare. Non è più tollerabile accettare questa violenza e crudeltà. L’Enpa si costituirà parte civile come ha già fatto finora in altri casi analoghi avvenuti proprio nel nuorese per assicurarsi che queste vittime indifese abbiano giustizia".

Fonte: La Nuova Sardegna →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto il cane legato all'auto e trascinato per le vie del paese

Today è in caricamento