rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021

Muore per un attacco d'asma mentre festeggia il suo 18° compleanno

Tragedia a Bovolenta. Il giovane, talento del calcio locale, stava festeggiando con i suoi amici Halloween e il suo compleanno. Sotto choc il paese di Bagnoli di Sopra

BOVOLENTA (PADOVA) - A prestargli i primi soccorsi sono stati i suoi amici, con i quali avrebbe dovuto trascorrere una serata di festeggiamenti per il suo compleanno nella notte di Halloween. Invece la festa si è improvvisamente trasformata in tragedia.

I FATTI. Un giovane di 18 anni è morto intorno all'1 di giovedì notte dopo essere stato colto da un malore. Vittima Giulio Piva, residente a Bagnoli di Sopra, che si trovava ad una festa in via Argine Destro a Bovolenta. Caduto a terra, il giovane è stato prontamente soccorso dai sanitari del 118 che lo hanno caricato sull'ambulanza in una corsa disperata verso l'ospedale di Piove di Sacco. Giulio è però spirato prima, nel tragitto verso il nosocomio della Saccisica. Secondo i primi accertamenti, la morte sarebbe attribuibile a una patologia asmatica, della quale il giovane soffriva. Sul caso indagano i carabinieri.

IL RICORDO DELLA SQUADRA DI CALCIO. La notizia della drammatica fine del giovane si è velocemente diffusa nel paese di residenza, dove Giulio giocava anche nella squadra juniores di calcio. "Risveglio troppo brutto quello di oggi per la comunità di Bagnoli - scrive sul proprio sito web la società - Ragazzo splendido, sempre con il sorriso, amante della compagnia dove i suoi migliori amici erano in squadra con lui. Per tutti noi un figlio cresciuto nella nostra società dove ha iniziato a tirare i primi calci fin da piccolino e fin da subito aveva fatto capire quanto forte era. Mancino puro con spiccate doti aeree. Il Padova lo notò subito e più di una volta fu chiamato a fare dei provini. Con il tempo è cresciuto anche fisicamente e iniziava a fare la differenza con i suoi coetanei. L´anno scorso subì un brutto infortunio al ginocchio e in questo periodo stava facendo le terapie per recuperare prima possibile. Giocare a calcio per Giulio era una passione e un modo per stare assieme al suo gruppo di amatissimi amici, tutti cresciuti nel Bagnoli. Ricorderemo sempre il suo sinistro esplosivo, la sua fantasia, la sua creatività. Giulio uno di noi, non ti scorderemo mai. Ciao Giulio, ci mancherai tantissimo".

Fonte: Padova Oggi →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore per un attacco d'asma mentre festeggia il suo 18° compleanno

Today è in caricamento