Martedì, 22 Giugno 2021

Addio a Oliver Sacks, neurologo e scrittore

Neurologo e indagatore della psiche divenne famoso nel mondo con il bestseller "Risvegli", da cui venne tratto anche un film di successo. Tra gli altri titoli "L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello"

(foto New York Times)

Il famoso neurologo e scrittore britannico Oliver Sacks è morto oggi a New York all’età di 82 anni. Lo scrive il New York Times online citando Kate Edgar, la sua assistente.

Proprio in un'intervista al quotidiano newyorkese, il celebre scrittore-neurologo aveva rivelato di essere affetto da un tumore al fegato e che non gli restava molto tempo da vivere. E' tuttavia rimasto attivo nel suo lavoro di scrittore fino a pochi giorni fa, molto presente sui social media fino all'ultimo, (il suo ultimo retweet è del 26 agosto). Di recente ha raccontato in articoli illuminanti il procedere della sua malattia e i trattamenti a cui decideva di sottoporsi. Dal 2012 è stato docente di neurologia alla New York University School of Medicine e tra il 2007 e il 2012 è stato professore di neurologia e psichiatria alla Columbia University.

Sacks è riuscito, grazie alla sua scrittura semplice ma efficace, a raccontare casi clinici strani e complessi, interrogandosi sui misteri della mente. Il suo libro più conosciuto in Italia è "L'uomo che scambiò sua moglie per un cappello", edito da Adelphi. Ma si ricordano anche "Risvegli", "Allucinazioni", "Vedere voci", "L'Isola dei senza colore" e molti altri titoli.
 

Fonte: New York Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Oliver Sacks, neurologo e scrittore

Today è in caricamento