Patrick Day non ce l'ha fatta, aveva solo 27 anni: boxe in lutto

Il pugile americano Patrick Day, in condizioni gravi a seguito del violento ko subito sabato sera, è morto a 27 anni a causa di una lesione cerebrale

Foto di Pat Day tratta dal profilo twitter del promoter Lou Di Bella

Non ce l'ha fatta. Il pugile americano Patrick Day, in condizioni gravi a seguito del violento ko subito sabato sera, è morto a 27 anni a causa di una lesione cerebrale. Lo ha annunciato il promoter Lou DiBella.

"Patrick Day è deceduto il 16 ottobre 2019, a causa della lesione cerebrale traumatica subita durante il suo incontro" della categoria superwelter contro il connazionale Charles Conwell, ha indicato un comunicato.

Pugilato, Pat Day è morto "circondato da familiari e amici"

"Era circondato da familiari, amici intimi e membri del team, tra cui il suo mentore, amico e allenatore Joe Higgins. A nome della famiglia di Patrick, della sua squadra e dei suoi cari, siamo grati per le preghiere, il sostegno e l'amore rivolti a Pat", ha detto Lou DiBella.

Il dramma al decimo round, quando Day ha subito il ko: è successo sabato sera alla Wintrust Arena di Chicago, dopo un terribile gancio sinistro di Conwell, che gli aveva fatto battere violentemente la testa a terra. In difficoltà per tutto il combattimento, Day aveva già barcollato poco prima, centrato prima dal destro del suo avversario, poi dal sinistro. Le condizioni erano parse gravissime sin dal primo istante.

Fonte: New York Times →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento