Giovedì, 29 Luglio 2021

La lettera della fidanzata all'amato Riccardo: "Ti amo, sarai per sempre il mio ragazzo"

Giorgia, la fidanzata di Riccardo Rado, il 25enne che ha perso la vita con i due amici Andrea e Davide, affida ai social un ultimo doloroso saluto al suo compagno. "La vita due volte mi ha giocato un brutto scherzo, prima mio padre, poi tu..."

Tre giovani vite spezzate in un paese di poche migliaia di anime. Un vuoto enorme da colmare. E' il momento del dolore per i parenti e gli amici di Andrea Pagotto, Davide Antoniazzi e Riccardo Rado, morti nella notte tra venerdì e sabato in un tragico incidente a San Stino di Livenza (Venezia).

Giorgia, la fidanzata di Riccardo, ha scoperto solo sabato mattina ciò che era accaduto. E ha voluto ricordare il suo ragazzo con una lettera toccante.

"È così strano non aver ancora ricevuto un tuo messaggio - ha scritto la ragazza, residente nel Padovano - il tuo solito 'Buongiorno amore'. Ogni tanto guardo il telefono e spero ancora di vedere accendersi lo schermo e che sia tu che ti fai sentire dopo esserti svegliato. Eri contagioso. Con la tua voglia di fare, il tuo sorriso. Ho trovato nella mia vita poche persone degne di essere chiamate uomini con la U maiuscola. E tu eri una di quelle. Hai colorato le mie giornate, anche quelle più cupe. Ti sei fatto piacere anche dalla nonna che sai quanto lei sia gelosa dei suoi nipoti".

"Sarà dura senza i tuoi occhi, senza vederti, toccarti, baciarti - continua Giorgia - sento la tua mancanza che mi logora piano piano e mi rendo conto di quanto di fronte alla morte io sia impotente. Non doveva andare così. Ieri dovevi essere da me e non al posto sbagliato nel momento sbagliato. La vita due volte mi ha giocato un brutto scherzo, prima mio padre, poi tu...". 

"Non ho mai promesso nulla a nessuno perchè mi conosci e sai che se non posso mantenere non prometto.  Ma questa volta faccio uno strappo alla regola e ti prometto che sarai sempre il mio ragazzo, il mio amore, la persona per cui avrei dato la vita. La mia casa, la mia famiglia, il mio punto di riferimento. Anche se non ci sei più. Un giorno racconteró ai miei figli di quella persona di cui mi sono perdutamente innamorata da ragazza, che avrebbe dovuto essere il loro padre forse... chi lo sa... e gli diró che una parte di me sarà tua per tutta la vita. E che tu, nonostante tutto, sarai mio per tutta la vita. Continuo per te, per noi, per la nostra storia. Da sola,  ma con la convinzione che un giorno ti rivedró bello più che mai. Per l'ultima volta... Ti amo".

Fonte: VeneziaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettera della fidanzata all'amato Riccardo: "Ti amo, sarai per sempre il mio ragazzo"

Today è in caricamento