Lunedì, 14 Giugno 2021

Morto a 106 anni lo Schindler inglese: salvò 669 bimbi dai campi di sterminio

Fra il 1938 e il 1939 l’ex pilota della Raf salvò 669 bambini ebrei destinati ai campi di concentramento e mantenne il silenzio su queste sue azioni per cinquant’anni

Un eroe del XX secolo, un grande uomo. È morto Sir Nicholas Winton, lo "Schindler" britannico: fra il 1938 e il 1939  l’ex pilota della Raf salvò 669 bambini ebrei destinati ai campi di concentramento e mantenne il silenzio su queste sue azioni per cinquant’anni, fino a che nel 1988 la Bbc non dedicò un servizio alla sua storia.

Con un piccolo gruppo di collaboratori, il giovane Winton riuscì a superare tutti gli ostacoli burocratici e portare via dalla Cecoslovacchia occupata dai nazisti i bambini, su otto diversi treni, e altri ancora da Vienna. I minori sarebbero poi stati accolti in Gran Bretagna, presso famiglie che lui stesso si era preoccupato di trovare.

Dopo la guerra la sua storia venne dimenticata dai più per decenni. La moglie fu la prima a trovare appunti e ritagli che documentavano quei gesti eroici, e se ne iniziò a parlare anche pubblicamente, ricorda il New York Times.

Molti bambini che a lui dovevano la vita, una volta cresciuti sono andati a trovarlo: in tutto sono 6000, tra coloro che sono stati salvati e i discendenti, le persone che devono la vita a Sir Nicholas Winton. Nel 2010, Winton è stato nominato dal governo Eroe britannico dell'Olocausto.

Fonte: New York Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto a 106 anni lo Schindler inglese: salvò 669 bimbi dai campi di sterminio

Today è in caricamento