Lunedì, 14 Giugno 2021
La violenza in Israele / Israele

Perché la moschea di al-Aqsa è importante negli scontri tra israeliani e palestinesi

Un luogo simbolo della cultura religiosa di tre confessioni sempre al centro di controversie che diventano politiche. Per questo l'assalto della polizia israeliana ha fatto precipitare la situazione e animato lo scontro tra israeliani e palestinesi

La sua forza simbolica va oltre la religione. È un luogo sacro per tre confessioni ma è anche uno spartiacque politico. Piccoli gesti dell'una o l'altra confessione possono animare scontri sanguinosi e ancora una volta è al centro del conflitto tra israeliani e palestinesi. È la moschea di Aqsa di Gerusalemme dove nelle ultime ore sono entrate in azione le forze di polizia israeliane per disperdere i fedeli palestinesi di religione musulmana. La moschea è uno dei luoghi di culto più importanti della fede islamica. Le scritture raccontano che lì Maometto è arrivato dopo un pellegrinaggio alla Mecca. Un viaggio di una notte al termine del quale è asceso al cielo. Può contenere cinquemila fedeli ed è stata completata all'inizio dell'VIII secolo. Si affaccia sulla Cupola della Roccia, il santuario islamico dalla cupola dorata che è un simbolo riconosciuto in tutto il mondo di Gerusalemme.

Le differenze di culto tra musulmani ed ebrei 

I musulmani sono gli unici a essere autorizzati a pregare all'interno della struttura mentre le persone di altre confessioni possono solo visitarla. Lo chiamano il Nobile Santuario, Haram al-Sharif. Il monte su cui sorge la Moschea è però un simbolo anche per la cultura religiosa ebraica. Viene chiamato il Monte del Tempio e infatti gli ebrei sono soliti pregare ai suoi piedi, sotto l'altopiano sacro presso il Muro Occidentale, i resti di un muro di contenimento che un tempo circondava il Monte del Tempio. Per gli ebrei, il monte, noto in ebraico come Har Habayit, è il luogo più sacro perché era il sito di due antichi templi: il primo fu costruito dal re Salomone, secondo la Bibbia, e in seguito fu distrutto dai babilonesi; e il secondo rimase per quasi 600 anni prima che l'Impero Romano lo distruggesse nel I secolo.

Il ruolo di Gerusalemme 

Una sottile differenza che però ha dato vita a scontri nel corso degli anni e problemi di carattere politico. La moschea sorge nella parte orientale di Gerusalemme. Israele ha assunto il controllo di quella parte della città sacra durante la guerra arabo-israeliana del 1967 sottraendola alla Giordania. L'obiettivo politico di Israele è sempre stato quello di rendere tutta la città di Gerusalemme la capitale dello stato d'Israele. L'area è però popolata dal popolo palestinese di religione musulmana che pure chiede da anni un riconoscimento alla comunità internazionale e vorrebbe che Gerusalemme Est diventasse la capitale del loro Stato. Una controversia alla base di lotte sanguinose di cui la moschea rappresenta uno dei simboli.

Gli scontri degli ultimi giorni 

Per questo assume forte valore simbolico e politico l'attacco messo in atto dalla polizia israeliana all'interno del luogo di culto. Da giorni si stavano verificando scontri tra le due anime della Terra Santa. La situazione è precipitata lunedì quando sono iniziate le operazioni di sgombero di alcune famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Jarrah a Gerusalemme Est per far posto alla costruzione di insediamenti israeliani. Sono partite le iniziative di protesta dei palestinesi a cui la polizia ha risposto duramente. Addirittura lanciando lacrimogeni e bombe stordenti all'interno della Moschea con centinaia di fedeli presenti. La situazione è definitivamente peggiorata con il lancio di missili di corta gittata da parte dell'esercito di Hamas dalla Striscia di Gaza che ha scatenato la reazione militare di Isreale che ha bombardato centinaia di obiettivi militari nella notte provocando però la morte di 25 persone tra cui nove bambini e il ferimento di centinaia di persone secondo fonti palestinesi, mentre il Governo israeliano ha finora denunciato due vittime dei razzi di Hamas e diversi feriti.

Fonte: New York Times →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché la moschea di al-Aqsa è importante negli scontri tra israeliani e palestinesi

Today è in caricamento