Mercoledì, 23 Giugno 2021

Mostra shock: nuotatrice morta "per rendere omaggio" alla Pellegrini

Mauro Rigoni, il responsabile europeo della mostra che ha scandalizzato mezza Europa, avrebbe richiesto ad un'analoga mostra che si tiene in Brasile il corpo plastinato di un'ex nuotatrice brasiliana per "rendere omaggio alla campionessa"

Chissà se la campionessa apprezzerà. Un tributo molto singolare a Federica Pellegrini. Come riportano i quotidiani locali, infatti, i gestori della mostra "Real Bodies" di Jesolo avrebbero pensato di rendere tributo a Federica Pellegrini, fresca vincitrice di due medaglie d'argento ai mondiali di Kazan, in concomitanza con la cerimonia con la quale venerdì sera il Comune le intitolerà un tratto di lungomare.

Mauro Rigoni, il responsabile europeo della mostra che ha scandalizzato mezza Europa, avrebbe richiesto ad un'analoga mostra che si tiene in Brasile il corpo plastinato di un'ex nuotatrice brasiliana, trattato in modo tale da mostrare lo sforzo muscolare a cui sono sottoposti gli atleti mentre sono in vasca. Come ha confermato Rigoni, il corpo era già stato richiesto in precedenza, per collocarlo all'interno della sezione degli sportivi, ma dopo aver saputo che l'atleta veneziana avrebbe avuto un "suo" tratto di lungomare, sono state avviate le pratiche per velocizzare le procedure.

Il responsabile europeo ha poi affermato che si tratta di un piccolo gesto di tributo nei confronti della Pellegrini, e proprio per questa ragione il corpo verrà esposto all'ingresso della mostra, e sarà visibile gratuitamente a chiunque. Gli organizzatori stanno facendo il possibile per ottenere il corpo il prima possibile, per esibirlo in concomitanza con la cerimonia sul Lungomare delle Stelle, sebbene i tempi siano molto stretti e siano necessarie una lunga serie di autorizzazioni.

La notizia del curioso omaggio arriva in concomitanza con la polemica lanciata da Amorino de Zotti, l'ideatore della "Walk of Fame" jesolana, che ritiene inaudito il fatto che per far posto alla Pellegrini si sia pensato di ridurre il tratto di spiaggia dedicato ad Alberto Sordi, il primo ad essere insignito del riconoscimento. Pronta e secca è stata la risposta del sindaco Valerio Zoggia, che ha affermato come nulla sia stato ancora deciso. Anche la Pellegrini è intervenuta sul caso, commentando di non saperne nulla a riguardo, e di volersi informare per non togliere a nessuno il posto, tantomeno all'attore romano.
 

Fonte: VeneziaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostra shock: nuotatrice morta "per rendere omaggio" alla Pellegrini

Today è in caricamento