Venerdì, 26 Febbraio 2021

Cambia lo slogan del M5s: "Qui l'onestà non attacca, puntiamo sull'autonomia"

Sono stati addirittura rifatti in fretta e furia manifesti e volantini per le elezioni in Val d'Aosta. L'indicazione sarebbe arrivata direttamente da Roma, dai vertici pentastellati

Foto da Repubblica

Onestà? Meglio parlare di autonomia in Val d'Aosta. In vista delle elezioni regionali il M5s cambia slogan: "Qui l'onestà non attacca, puntiamo sull'autonomia". Un articolo di Maria Chiara Giacosa e Jacopo Ricca su Repubblica racconta l'improvvisa e sorprendente svolta nella campagna elettorale.

Sono stati addirittura rifatti manifesti e volantini. L'indicazione sarebbe arrivata direttamente dai vertici pentastellati: "Non puntate su onestà e trasparenza, che in Val d'Aosta hanno poca presa, ma sull'autonomia, l'unica cosa che interessa ai valligiani".

C'è anche un audio, fatto trapelare da alcuni attivisti, che mostra la gestione centralizzata delle campagne elettorali: "Ho appena finito una riunione con i vertici e dobbiamo cambiare la campagna elettorale perché qui dicono che bisogna puntare sull'autonomia e non sull'onestà" dice Luciano Mossa, il capolista in Val d'Aosta, in un messaggio vocale inviato alla chat degli attivisti.

"Dobbiamo buttare tutto e rifare manifesti e volantini perché se non lo facciamo loro diranno che, in caso di sconfitta, è solo colpa nostra. Se non parliamo di autonomia dicono che non avremo consensi". 

Mossa critica aspramente chi ha fatto circolare il messaggio, è una palese violazione della privacy:

"Ma quella è la mia voce - spiega contattato da Repubblica - Non è un ordine sulle scelte politiche quello che ci è arrivato da Roma, ma un consiglio sulla strategia di marketing che abbiamo condiviso". 

Fonte: La Repubblica →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambia lo slogan del M5s: "Qui l'onestà non attacca, puntiamo sull'autonomia"

Today è in caricamento