Il Sultano del Brunei vieta il Natale: "Cinque anni di carcere a chi festeggia"

Nel piccolo stato del Borneo non sarà possibile accedere candele, addobbare l'albero, indossare simboli religiosi o scambiarsi gli auguri

Chi festeggia il Natale rischia fino a cinque anni di carcere. E' la nuova norma introdotta dal sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, per evitare "danni alle credenze della comunità musulmana", come ha spiegato il ministro degli Affari religiosi.

Secondo il Daily Telegraph, i non musulmani potranno celebrare il Natale ma soltanto all'interno delle proprie comunità e soprattutto dopo aver informato le autorità locali. E' vietato qualsiasi gesto pubblico, dall'indossare simboli religiosi come croci all'accendere le candele, dall'addobbare l'albero a indossare cappelli da Babbo Natale e persino scambiarsi gli auguri.

Circa il 65 per cento dei 420mila abitanti del Brunei è di religione musulmana. 

Fonte: The Telegraph →

Potrebbe interessarti

  • I rimedi per liberarsi dei ragnetti rossi

  • Vuoi rinnovare casa? Ecco i consigli per darle un nuovo look spendendo poco

  • Estate e intossicazioni alimentari: quali sono i cibi a cui fare attenzione e i consigli per mangiare in sicurezza

Più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi martedì 20 agosto 2019: numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 19 al 25 agosto 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi giovedì 22 agosto 2019: numeri vincenti

  • Reddito di cittadinanza, scatta il "controllo del 5 per cento": che cosa succederà

Torna su
Today è in caricamento