rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023

Rapinatore muore per un malore durante colpo in banca, il complice in fuga

Uno dei due banditi si è sentito male e si è accasciato a terra, l'altro è riuscito a fuggire a piedi. E' successo a Navacchio, in provincia di Pisa

Non hanno ancora un nome i due rapinatori che questa mattina, 10 aprile, hanno dato l'assalto alla Banca Popolare di Lajatico a Navacchio, in provincia di Pisa. I Carabinieri stanno lavorando per il riconoscimento del malvivente deceduto, da qui poi si muoveranno per risalire al complice che è ancora in fuga.

Ricostruita intanto la dinamica del colpo. Uno dei due rapinatori è entrato in banca e ha minacciato con un taglierino il cassiere obbligandolo ad aprire la porta al complice. I due hanno poi preso il contante presente in cassa, circa 5mila euro, e hanno cercato di chiudere in bagno le tre persone presenti nella filiale, ovvero il direttore della banca, un impiegato e il cassiere. A questo punto uno dei due banditi si è sentito male e si è accasciato a terra.

L'altro lo ha trascinato verso la porta a bussola, ma ha capito di non poter salvare il compagno. Ha così colpito il maniglione antipanico aprendo la porta e fuggendo a piedi. Il direttore della filiale ha chiamato i Carabinieri, intervenuti sul posto insieme ai sanitari del 118 che hanno tentato invano di rianimare il malvivente colpito da malore.

I militari dell'Arma stanno dunque cercando di dare un nome ai due banditi. Il deceduto, che avrebbe almeno 40 anni, sarà identificato tramite le impronte digitali. I testimoni che hanno assistito alla rapina hanno fornito inoltre elementi utili: si tratterebbe di due italiani, con marcato accento campano. La scena del colpo è stata ripresa anche dalla videosorveglianza.
 

Fonte: PisaToday →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatore muore per un malore durante colpo in banca, il complice in fuga

Today è in caricamento