Lunedì, 18 Ottobre 2021

I nazionalisti radicali baschi si schierano contro la corrida

Il governo della città basca di San Sebastian non rinnoverà appalto per sfruttamento delle piazze pubbliche utilizzate per le corride

Si allarga in Spagna il fronte anti-corride, arrivando a includere anche gli ultranazionalisti baschi. Il governo autonomo di San Sebastian - controllato dalla coalizione indipendentista basca Bildu - per voce del sindaco, Juan Karlos Izagirre, e dell'assessore alla Cultura, Nerea Txapartegi, ha annunciato che non lancerà una nuova gara d'appalto per lo sfruttamento della piazza Illunbe, dove si svolgono i festival taurini, per le corride.

Izagirre e e Txapartegi hanno espresso più volte la loro avversione alle corride e il desiderio che la città non ospiti uno spettacolo di questo genere, e lo scadere del contratto di sfruttamento della piazza, ha dato loro modo di tradurre le intenzioni in fatti.

"Esiste un discorso anticorrida che questo governo sottoscrive al cento per cento, che afferma che la morte e lo sfruttamento di un animale non devono trasformarsi in spettacolo", ha sottolineato il primo cittadino.
Il sindaco tuttavia è consapevole che la realtà politica del Consiglio comunale di San Sebastian può scombussolare i suoi piani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I nazionalisti radicali baschi si schierano contro la corrida

Today è in caricamento