Lunedì, 14 Giugno 2021

A Malta la 'ndrangheta ha trovato la sua "miniera d'oro" col gioco d'azzardo

La criminalità organizzata gestisce dall'isola il gioco in rete, con cui "lava" montagne di denaro sporco: llo sostiene l'inchiesta dell'Espresso

Nella foto (Infophoto) uno scorcio da sogno dell'isola

La 'ndrangheta ha trovato il suo paradiso a due passi dall'Italia, a Malta. La criminalità organizzata gestisce dall'isola il gioco in rete, con cui "lava" montagne di denaro sporco.

Lo racconta l'inchiesta pubblicata sull'Espresso, scritta da Giovanni Tizian e Alessia Candito.

A giovani manager di importanti società del betting, secondo i magistrati, la 'ndrangheta ha affidato vari incarichi.

Già in passato gli inquirenti avevano concentrato la loro attenzione sull'isola nel cuore del Mediterraneo.

Tra gli indagati dell’inchiesta Gambling c’è Iusif Galea, faccendiere con un passato nell’autorità maltese di vigilanza sulle scommesse e un tempo legato all’ex commissario europeo John Dalli, l’unico commissario costretto a dimettersi per un’indagine avviata dall’Olaf (l’ufficio antifrode dell’Ue) e poi archiviata. Un altro nome che compare nei documenti in mano ai pm dell’antimafia calabrese è quello di David Gonzi. Il figlio dell’ex primo ministro che con il padre ha fondato uno degli studi legali e di consulenza più prestigiosi dell’isola, con una specializzazione nel settore del betting.

Ma chi è che collega Malta e 'ndrangheta? L'Espresso continua:

A fare da trait d’union fra la Malta che conta e la ’ndrangheta è Mario Gennaro, ex rapinatore della periferia nord di Reggio, che grazie al poker ha agganciato professionisti e politici, che gli hanno consentito di organizzare un torneo sovvenzionato dall’amministrazione di Giuseppe Scopelliti, ma anche professionisti del betting come Riccardo Tamiro, ex responsabile per la Gran Bretagna della Betshop, approdato in seguito a Malta dove si è affermato come consulente della Aycons, monopolista del settore delle scommesse sportive, nonché come nome e volto della Skirmony, che controlla direttamente la società di scommesse maltese Gamelux.
 

Fonte: L'Espresso →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Malta la 'ndrangheta ha trovato la sua "miniera d'oro" col gioco d'azzardo

Today è in caricamento