Domenica, 7 Marzo 2021

Neonato morto a Brescia, migliorano le condizioni del fratellino

Saranno celebrati nei prossimi giorni i funerali del piccolo Paolo, il neonato morto per un'infezione, causata da un batterio killer, al Civile di Brescia

Foto d'archivio

Rispetto per il loro enorme dolore e riserbo. È quanto chiedono i genitori del piccolo Paolo - il neonato morto al Civile a causa di un'infezione scatenata dal batterio Serratia Marcesens -  tramite il loro avvocato Chantal Frigerio. Il corpo del piccolo, nato molto prima del termine, è stato restituito alla coppia bresciana, che ha organizzato i funerali.

Un addio che si terrà in forma strettamente privata, rispettando le volontà dei genitori che hanno chiesto alla stampa di non prendere parte alla cerimonia funebre.

A margine della tragedia, una buona notizia: il suo gemellino sta meglio, sarebbe già fuori pericolo, così come sarebbero in netto miglioramento anche gli altri 5 neonati contagiati dal batterio killer e ancora ricoverati nel reparto di Terapia intensiva neonatale del Civile di Brescia. Per quattro famiglie l'incubo sembra essere finito: i loro piccoli sono stati dimessi nei giorni scorsi.

Fonte: BresciaToday →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato morto a Brescia, migliorano le condizioni del fratellino

Today è in caricamento