Lunedì, 27 Settembre 2021

Neve nera ricopre tutto, la preoccupazione dei cittadini corre sui social

Succede nell'ovest della Siberia, in Russia; la tutela dell'ambente non è stata una priorità per nessuno negli ultimi decenni: e queste sono le conseguenze

Le foto e i video stano facendo in queste ore il giro del mondo: e non c'è da stupirsi, perché non capita tutti i giorni di vedere neve nera. Proprio così: nera. Succede nell'ovest della Siberia, in Russia. 

La neve nera ha ricoperto le strade, i palazzi e gli alberi. La zona del Kuzbass è uno sconfinato bacino carbonifero, una delle riserve di carbone fossile più grandi del mondo. I residenti pubblicano molti video sui social, nei quali esprimono sconcerto e preoccupazione. Ma la tutela dell'ambente non è stata una priorità per nessuno negli ultimi decenni: e queste sono le conseguenze.

Neve nera in Russia

L'estrazione e la produzione di carbone sono a pieno regime. La neve di colore grigio o nero si forma a causa delle emissioni e della polvere di carbone provenienti dalle miniere a cielo aperto. Contiene metalli pesanti, come mercurio e arsenico. Il particolato resta in sospensione e quando nevica, precipita al suolo assieme al fiocchi. L'inquinamento è a livelli di guardia tutto l'anno, estate e inverno: quando nevica, diventa "semplicemente" più visibile a tutti la portata del fenomeno. 

Nella regione l'aspettativa di vita è di almeno tre anni inferiore alla media russa. 

Fonte: The Siberian Times →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve nera ricopre tutto, la preoccupazione dei cittadini corre sui social

Today è in caricamento