Sabato, 23 Ottobre 2021

A 84 anni porta tutti i giorni un bimbo cieco a scuola, il signor Romano diventa "nonno d'Italia"

Un gesto genuino che aveva messo in evidenza una situazione di disagio, poi fortunatamente sanata. E adesso Romano Carletti, protagonista del bel gesto, sarà premiato a Roma nel giorno della Festa dei nonni

Sessanta chilometri di curve e tornanti, ogni giorno, per accompagnare a scuola (e poi riportare a casa) un bambino cieco di 6 anni, figlio di un suo vicino di casa. E' per questo gesto di straordinaria genuinità e generosità che il prossimo 2 ottobre a Roma il signor Romano Carletti sarà premiato in occasione della Festa dei nonni. Gli verrà consegnato il riconoscimento di "nonno d'Italia".

Porta tutti i giorni un bambino cieco a scuola: ora diventa "nonno d'Italia"

Avevamo già raccontato la sua storia (qui l'articolo). Il signor Romano, 84 anni, per mesi ha accompagnato a scuola un bambino non vedente, Jaffar. Romano e il piccolo studente non sono uniti da legami di parentela, sono solo vicini di casa. Il papà del bimbo, che fa il taglialegna, non poteva accompagnare il piccolo a scuola perché occupato con il lavoro, mentre l'ipotesi scuolabus era impraticabile in quanto mancava il servizio di accompagnamento per i bambini con disabilità. E così, cinque giorni a settimana, l'onere spettava a Romano. L'84enne, nonostante la veneranda età, era rimasto talmente colpito da questa storia da proporsi come "taxi" per il piccolo.

Sessanta chilometri, dalla frazione della Consuma (a cavallo tra la provincia di Arezzo e di Firenze) e il paese di Pelago, dove si trova la scuola. Fino a che la scuola non ha concesso l'accompagnatore per il bimbo disabile, che adesso può prendere lo scuolabus assieme agli altri compagni.
 

Fonte: ArezzoNotizie →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 84 anni porta tutti i giorni un bimbo cieco a scuola, il signor Romano diventa "nonno d'Italia"

Today è in caricamento