Sabato, 18 Settembre 2021

Inferno nordcoreano, tra parassiti e divieti assurdi il disertore racconta il regime di Kim

I suoi commilitoni gli hanno sparato violando anche le regole dell'armistizio del 1953 pur di fermarlo ma un sergente dell'esercito nordcoreano è riuscito a raggiungere la Corea del Sud svelando retroscena raccapriccianti

L’esercito nordcoreano avrebbero violato l’armistizio del 1953, che ha posto fine alla Guerra di Corea, nel tentativo di impedire la diserzione di un soldato, la scorsa settimana. E’ quanto emergerebbe dalle indagini effettuate dalle autorità sudcoreane a partire dal 13 novembre scorso. Stando a fonti citate dall’agenzia sudcoreana “Yonhap”, militari nordcoreani hanno brevemente sconfinato nella Zona demilitarizzata coreana ed avrebbero esploso colpi di arma da fuoco oltre il confine con la Corea del Sud nel tentativo di fermare il disertore, che pur ferito gravemente è stato soccorso dai militari di Seul.

Nei giorni scorsi il Comando delle Nazioni Unite in Corea del Sud, guidato dagli Stati Uniti, ha rivisto la decisione iniziale di pubblicare riprese delle telecamere di sorveglianza a circuito chiuso sul luogo dell’incidente, probabilmente per evitare un ulteriore aumento delle tensioni con la Corea del Nord.

Stando a indiscrezioni pubblicate dal quotidiano “Chosun Ilbo”, spezzoni di video della durata complessiva di 26 secondo inquadrano il disertore nordcoreano mentre corre verso il confine militarizzato l’inseguimento da parte dei commilitoni, uno dei quali avrebbe brevemente attraversato il confine nel tentativo di impedire la diserzione.

Il militare nordcoreano che ha disertato nella giornata di ieri resta ricoverato in condizioni critiche. Il disertore è stato sottoposto a due operazioni chirurgiche, che oltre ai proiettili hanno rimosso diversi parassiti dall’apparato digerente dell’uomo, un apparente testimonianza delle gravi condizioni igieniche e alimentari in cui versa la popolazione nordcoreana.

Secondo le informazioni raccolte dal quotidiano statunitense Newsweek il soldato, un sergente maggiore di vent'anni, avrebbe ripreso conoscenza e avrebbe chiesto di ascoltare una canzone sudcoreana bandita in Corea del Nord e ha chiesto di guardare la televisione

Il recupero non sarà facile poiché il paziente presenta una serie di malattie, tra cui la polmonite, la sepsi e l'epatite B, probabilmente una condizione preesistente in quanto è ancora una malattia comune in Corea del Nord.

corea parassiti disertore-2

Nord Corea, spari contro disertore al confine con Corea del Sud

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questo filmato, rilasciato dal Comando delle Nazioni unite a guida americano, mostra le drammatiche sequenze in cui il giovane militare viene inseguito dai suoi stessi compagni che non esitano ad aprire il fuoco contro di lui mentre attraversa il confine con la Corea del Sud.

È accaduto il 13 novembre 2017, nei pressi di Panmunjom, un villaggio al confine tra le due Coree. Gli inseguitori, sulle tracce del loro ex commilitone, hanno superato la frontiera di diversi metri prima di arrendersi e tornare indietro, mentre il disertore, seriamente ferito, veniva soccorso dai soldati sudcoreani.

L'episodio ha fatto molto discutere, in un clima già di crescenti tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti. Il Comando americano delle Forze Onu che controlla il confine ha accusato Pyongyang di aver violato con lo sconfinamento l'armistizio del 1953.

Fonte: Newsweek →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno nordcoreano, tra parassiti e divieti assurdi il disertore racconta il regime di Kim

Today è in caricamento