Sabato, 31 Luglio 2021

Scoperta una nuova specie umana vissuta 50mila anni fa

Sull'Isola di Luzon, nelle Filippine, sono stati ritrovati i resti di una specie dotata di caratteristiche diverse da tutte quelle già note. Un antenato più piccolo della famiglia dell'Homo Sapiens, contemporaneo e con dimensioni simili al cosiddetto Homo floresiensis

Alcuni dei resti trovati nelle Filippine (FOTO ANSA)

La famiglia dell'Homo Sapiens si allarga: sull'Isola di Luzon, nelle Filippine, è stata scoperta una nuova specie umana, un parente più piccolo vissuto oltre 50mila anni fa. L'ominide è stato ribattezzato Homo luzonensis, anche se alcuni media locali lo chiamano 'Callao Man', dal nome della grotta in cui sono stati ritrovati i resti.

A pubblicare la sensazionale scoperta è stata la rivista scientifica Nature, mentre il ritrovamento è stato guidato dal Museo Nazionale di Storia Naturale di Parigi. La nuova specie sarebbe stata contemporanea e simile come dimensioni al cosiddetto Homo floresiensis, da molti definito l'hobbit, che abitava sull'isola di Flores, in Indonesia.

Nella grotta chiamata Callao Cave i ricercatori hanno trovato numerosi reperti: ossa di mani, piedi, parti di femore e denti, appartenenti ad almeno tre individui. Ma cosa rende questa una nuova specie? Secondo gli esperti nel 'Callao Man' c'è una combinazione unica di caratteristiche primitive e moderne, soprattutto per quanto riguarda i denti, la cui conformazione differisce da tutte le altre specie già note.

Fonte: Nature.com →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una nuova specie umana vissuta 50mila anni fa

Today è in caricamento