Giovedì, 17 Giugno 2021

Assunto per uccidere 7.000 uccelli a settimana: "Un lavoro da nazista"

Tutto è regolare, perché l'uomo è stato assunto e viene pagato dalla regione di Utrecht per tenere sotto controllo il numero di "graylag" che rischiano di finire nelle turbine dei velivoli che decollano da Schipol

Le oche sono pericolose per gli aerei, e così un uomo è stato assunto per "gasarle": Furibondi gli animalisti. Siamo in Olanda dove Arie den Hertog, 40 anni  uccide oche dannose per gli aerei: a volte ne uccide persino 7.000 a settimana. Tutto è regolare, perché l'uomo è stato assunto e viene pagato dalla regione di Utrecht per tenere sotto controllo - con la camera a gas portatile che si è costruito, un furgoncino bianco di 2 bombole di anidride carbonica - il numero di "graylag" che rischiano di finire nelle turbine dei velivoli che decollano dall'aeroporto di Schiphol di Amsterdam.

Il Fatto Quotidiano, riprendendo un articolo del New York Times, dedica ampio spazio a quello che gli animalisti di Amsterdam definiscono un "comportamento nazista". La morte dei volatili segue dinamiche agghiaccianti. Le oche vengono stipate in un contenitore sigillato, una cassa di legno simile ad una bara, strillano e lottano per respirare. Poi, dopo appena due minuti, smettono di respirare, uccise dal gas. Arie den Hertog non fa i salti di gioia, ma si tiene stretto il suo lavoro: "E' necessario".

Già nel maggio 2013, infatti, un tribunale olandese aveva dato l’ok per l’uccisione di 10mila volatili nel raggio di 20 chilometri dall’aeroporto della capitale; mentre nell’estate del 2012 una mattanza più contenuta di circa 5mila oche era stata avviata dopo che un aereo della Maroc Air era stato costretto ad un atterraggio di emergenza allo Schipol

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunto per uccidere 7.000 uccelli a settimana: "Un lavoro da nazista"

Today è in caricamento