rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022

Buongiorno Today | Giannino: galeotto fu quel Master. Apple 'bucata' dagli hacker

Le notizie di Mercoledì 20 Febbraio 2013

Un Master mai conseguito presso l’Università di Chicago, ma inserito nel suo curriculum, ha messo in discussione la partecipazione politica di Oscar Giannino. La direzione nazionale di Fare per Fermare il Declino si riunirà oggi per decidere le sorti del giornalista. L’ondata Grillo ha travolto ieri piazza del Duomo a Milano, presente sul palco anche il premio Nobel Dario Fo: “Ribaltate tutto per favore, non mollate”. Unicredit approva un piano di riduzione delle proprie filiali in Italia: altre 350 saranno chiuse entro il 2015. Htc presenta il suo M7 HTC One dotato di una super fotocamera, Apple subisce il suo primo attacco hacker della storia. Buongiorno con le notizie di Mercoledì 20 Febbraio 2013.

Prima Pagina 20 Febbraio 2013

GIANNINO PRONTO “AL PASSO INDIETRO”
Gianninojpg-2La direzione nazionale di Fare per Fermare il Declino si riunirà oggi per decidere le sorti del suo uomo chiave, Oscar Giannino. Il giornalista ha infatti dato la sua disponibilità a “fare un passo indietro” per via di una inesattezza nel suo curriculum vitae presente sul sito dell’Istituto Bruno Leoni: sul documento consultabile sul sito dell’Istituto figurava infatti, fino a poche ore fa, un fittizio Master conseguito presso l’Università di Chicago. Giannino potrebbe quindi rimanere vittima di quella imprescindibile credibilità tanto decantata, e foriera di cambiamento, propria del suo movimento. L’errore è stato riconosciuto immediatamente dal giornalista che, in una politica con la p minuscola e condita da mille scandali e contraddizioni, rischia di pagare cara quella che sembrerebbe essere una semplice svista. Corriere della Sera

GRILLO SI PRENDE PIAZZA DEL DUOMO: “CAMBIAMO IL PAESE”
beppe grillo-4‘Una valanga che avanza come un ciclone’, per dirla alla Celentano, ha investito ieri piazza Duomo a Milano: il comizio di Grillo ha infatti registrato una partecipazione straordinaria, così come in tutte le sue ultime tappe tra le piazze italiane. “Il mio grido è arrendetevi, siete circondati dal popolo italiano” ha tuonato Grillo, che ha poi ospitato sul palco anche Dario Fo: “Ribaltate tutto per favore, non mollate – ha detto il premio Nobel -, è il tempo del ribaltone e quando arriva il ribaltone si guarda sempre con speranza che cambino le cose e che cambierà il modo di vedere”. La Repubblica

UNICREDIT CHIUDERÀ 350 FILIALI IN ITALIA ENTRO IL 2015
unicredit-fotogramma-258-2Nel corso di una riunione, i vertici di Unicredit hanno approvato ieri un “piano di riduzione ulteriore delle filiali in Italia”. Al numero di filiali destinate alla chiusura entro il 2015 vanno quindi ad aggiungersene altre 350, di cui 110 già a partire da quest’anno. Con questa decisione Unicredit dovrebbe riuscire a risparmiare circa 45 milioni di euro mentre l’obiettivo del gruppo, ha spiegato l'amministratore delegato della banca Federico Ghizzoni, è anche quello di “eliminare il back office dalle filiali entro il 2015”. Il Sole 24 Ore

HTC PRESENTA ONE, LO SMARTPHONE CON ULTRAPIXEL
htc-one-2HTC ha deciso di anticipare tutti, presentando a pochi giorni dal Mobile World Congress il suo M7 HTC One: questo nuovo smartphone, dotato di un display super LCD da 4,7’ con risoluzione 1920x1080 e 468 ppi, è leggero e potente ma soprattutto dotato di una fotocamera straordinaria. Grazie alla tecnologia UltraPixel “non è più importante quanti pixel ci sono – ha spiegato Scott Croyle, VP of Design di HTC – ma la grandezza dei pixel stessi”. La fotocamera posteriore supporta l'HDR, ha obiettivo da 28mm con apertura f2.0, stabilizzatore ottico e flash Led con cinque diverse intensità automatiche, in base alla distanza del soggetto fotografato. Può girare video Full HD a 1080p mentre con la funzione Panorama si arriva ora a coprire un intero giro di 360 gradi. Wired

ATTACCHI HACKER, APPLE COLPITA PER LA PRIMA VOLTA

Apple-hacker-AntiSec--180x140-2Fino a ieri i computer Apple erano considerati inviolabili, ma a mettere in discussione per la prima volta il sistema di sicurezza dell’azienda di Cupertino sono stati recentemente un gruppo di hacker, gli stessi che qualche tempo fa erano riusciti a ‘bucare’ Facebook. Apple ha subito chiarito che non è stato sottratto alcun dato, e che il problema ha riguardato solo un piccolo numero dei suoi dipendenti. A breve sarà rilasciato un software di protezione. Già in passato alcuni Id di iTunes erano stati rubati dagli hacktivist di Anonymous, che avevano rivendicato l’azione affermando di averli trovati nei computer dell’Fbi. Il furto era però stato smentito dal Federal Bureau. Corriere della Sera

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Giannino: galeotto fu quel Master. Apple 'bucata' dagli hacker

Today è in caricamento