rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Oggi si decide il destino di Amanda e Raffaele

Le notizie di lunedì 25 marzo 2013

Raggiunto nella notte l'accordo che salva Cipro dalla bancarotta, salvi i depositi sotto i 100.000 euro. Pierluigi Bersani pensa a tre nomi per il Quirinale: Marini, Mattarella e Castagnetti. Renzi rassicura il premier incaricato: "Nessuno intende indebolire il segretario". Drammatica corsa podistica nella neve, in Liguria: muore un ex calciatore di serie A. Oggi la sentenza della Corte di Cassazione sul processo per la morte di Meredith Kercher. Volano gli stracci a La7, scontro Travaglio - Formigli. Buongiorno, le notizie di oggi lunedì 25 marzo 2013.

Prima Pagina 25 marzo 2013

cipro-3CIPRO, C'E' L'ACCORDO
A notte fonda l'Eurogruppo ha dato il via libera al piano per la concessione all'isola di aiuti per dieci miliardi di euro. L'accordo raggiunto dopo quasi dodici ore di trattativa tra il presidente cipriota Nicos Anastasiades e la troika riguarda solamente la Laiki, la maggiore banca dell'isola, e la Bank of Cyprus, la più grande. Questa sarà chiusa attraverso un processo controllato e i suoi asset finiranno in una 'good bank' e in una 'bad bank'. Per i depositi sotto i 100mila euro scatterà la garanzia europea, quindi saranno salvi. Non ci sarà alcuna tassa o prelievo, ma i conti sopra i 100mila euro subiranno delle perdite che saranno decise durante il processo di liquidazione. Anche la Bank of Cyprus, che conta molti depositi russi, subirà delle perdite, ma non sarà l'Eurogruppo a stabilirlo, bensì lo farà nelle prossime settimane la troika, assieme alle autorità cipriote. Link: Repubblica

TOTOQUIRINALE, IL PIANO DI BERSANI
quirinale-2E' l'ultima offerta targata Bersani per chiudere la doppia partita governo-Quirinale. Una rosa di tre moderati per la corsa al Colle, che consenta di coinvolgere il Pdl. E di mettere allo stesso tempo spalle al muro i 5 Stelle, come avvenuto per i presidenti di Camera e Senato. Tre autorevoli ex parlamentari, tutti con incarichi di prestigio alle spalle. Tratto comune: la matrice cattolica che dia comunque il segno della discontinuità.Un sottile filo bianco che porta ai nomi di Franco Marini, Sergio Mattarella e Pierluigi Castagnetti. Eccola la squadra a tre punte sulla quale il segretario dei Democratici e i suoi "ambasciatori" si stanno spendendo nelle trattative assai riservate che vanno avanti sotto il manto delle consultazioni ufficiali. Le due partite del resto si intersecano, impensabile chiudere quella per Palazzo Chigi tenendo fuori il Colle. E lo schema di gioco non può prescindere da un accordo di massima con Berlusconi e i suoi, ma anche con Maroni e la Lega. Con l'obiettivo di strappare la loro "non sfiducia", la mancata partecipazione al voto che consenta a Bersani di strapparla, quella benedetta fiducia al Senato, e salpare. Link: Repubblica

renzi-7-6ALTA TENSIONE NEL PD
Se da un lato Bersani prosegue nelle consultazioni per tentare di formare il governo dall'altro deve fare i conti con le tensioni interne al partito. In particolare all'interno del Pd c'è chi insiste su una possibile apertura al Pdl che il leader continua a escludere ma che qualche renziano, e non solo, invoca. Ma a sorpresa la giornata si è chiusa con una telefonata chiarificatrice tra il segretario e Matteo Renzi. Anche in vista della direzione di lunedì, riferiscono fonti vicine al segretario, il colloquio sarebbe servito a rasserenare il clima dopo che in giornata si è sviluppata una polemica tra esponenti vicini a Renzi e quelli che sostengono Bersani. Ma soprattutto il sindaco di Firenze avrebbe assicurato che nessuno intende indebolire il segretario o creare tensioni mentre sta cercando di formare un governo. Link: Corriere

DRAMMATICA CORSA PODISTICA IN LIGURIA
paolo_ponzo-2E' morto ieri sera l'ex calciatore Paolo Ponzo (ha giocato anche nel Modena, in serie A). Aveva 41 anni. Era stato ricoverato in gravissime condizioni per un malore che lo aveva colpito ieri pomeriggio, mentre partecipava alla corsa podistica Maremontana di Loano. Drammatici i soccorsi: la zona impervia ha impedito infatti all'elicottero dei vigili del fuoco di Genova, che poco prima era stato impiegato per trasportare in ospedale altri due podisti scivolati sulla neve, di intervenire. L'ex calciatore è stato raggiunto dalle squadre del soccorso, a piedi. Hanno dovuto affrontare un sentiero impervio e coperto di neve e fango, che neppure con le ambulanze poteva essere raggiunto. Per oltre due ore hanno portato a spalle l'atleta, adagiato su una barella, continuando, durante il tragitto, a praticargli il massaggio cardiaco e a tentare di rianimarlo. Paolo Ponzo lascia la moglie Michela e due figli. E' stato un pomeriggio drammatico, quello della corsa (giunta alla IV edizione), che oggi ha richiamato 600 appassionati, arrivati anche da altre regioni italiane e dall'estero. Altri 20 podisti, con i sintomi dell'assideramento, sono stati soccorsi. Link: La Stampa

AMANDA E RAFFAELE, OGGI L'ULTIMO GRADO
amanda-knox-2Lontani migliaia di chilometri, distanti anche nell’atteggiamento con il quale si preparano a conoscere la sentenza della Corte di Cassazione sul procedimento che li ha visti prima essere dichiarati colpevoli, poi, in appello, assolti perché il fatto non sussiste. Amanda Knox è a Seattle, dove è tornata dopo che la Corte d’assise d’appello del tribunale di Perugia, il 3 ottobre 2011, l’ha dichiarata estranea all’uccisione di Meredith Kercher. Raffaele Sollecito, invece, è a Verona per proseguire il suo percorso di studi in informatica. Questa mattina non ci saranno davanti ai giudici della prima sezione penale della Cassazione, chiamati a valutare il ricorso della procura generale e dei familiari della studentessa inglese, uccisa a Perugia la notte del 1° novembre 2007, contro la sentenza di assoluzione. Amanda - ha spiegato il suo difensore, l’avvocato Luciano Ghirga - attende la sentenza, che potrebbe essere quella definitiva, con «ansia, consapevole dell’importanza dell’appuntamento». Sollecito, invece, è alle prese con la preparazione di un esame, «uno degli ultimi, prima della tesi». Aspetta con «serenità» la decisione dei giudici, è «tranquillo» ha spiegato uno dei suoi difensori, l’avvocato Luca Maori, parlando di una sentenza per la quale «siamo tutti in apprensione» come aveva detto, nei giorni scorsi, Francesco Sollecito, padre di Raffaele. Link: La Stampa

TRAVAGLIO-FORMIGLI, VOLANO GLI STRACCI
marco-travaglio-3Volano gli stracci a La7. Il duello tra il presidente del Senato Pietro Grasso e il vicedirettore de Il Fatto Marco Travaglio diventa un caso e finisce col contrapporre in un serrato botta e risposta lo stesso Travaglio e Corrado Formigli, conduttore di Piazza Pulita . Tutto parte giovedì scorso, quando nel suo monologo su Servizio Pubblico Travaglio prende di mira il presidente del Senato, narrando la sua ascesa a presidente dell’antimafia avvenuta anche grazie alle leggi dell’allora governo Berlusconi che misero fuorigioco Giancarlo Caselli. Grasso, però, non ci sta, telefona in diretta, accusa Travaglio di averlo diffamato e lo invita a un faccia a faccia carte alla mano. Santoro coglie la palla al balzo e chiede al presidente del Senato di partecipare alla prossima puntata. Grasso, però, non vuole aspettare sette giorni. E qui inizia lo scontro tra Formigli e Travaglio. Link: Il Tempo

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Oggi si decide il destino di Amanda e Raffaele

Today è in caricamento