rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Berlusconi, colpo a sorpresa: addio a Mediaset?

Le notizie di giovedì 31 gennaio 2013

Un blind trust per gestire il patrimonio da 4 miliardi di euro. Silvio Berlusconi si prepara ad annunciare il colpo a sorpresa. La trasparenza in Italia è una chimera: molti comuni non rispettano la legge e non mettono online nemmeno bandi di gara e stipendi. Al vertice del Monte dei Paschi di Siena c'era una vera e propria associazione a delinquere, secondo i pubblici ministeri. Un raid aereo israeliano in Siria, il primo da cinque anni a questa parte, rischia di aggravare la situazione in Medio Oriente. Cosa farebbero i prossimi baby deputati in Parlamento? Data per morta un anno e mezzo fa, sconfittta dal boom di iPhone e Android, Rim torna sul mercato con il nuovo Blackberry. Tafferugli con la polizia a Milano dopo la festa per Mario Balotelli. Buongiorno, le notizie di giovedì 31 gennaio 2013.

Prima Pagina 31 gennaio 2013

LA MOSSA DI BERLUSCONI: UN BLIND TRUST PER MEDIASET
Silvio-Berlusconi-1-2Un blind trust, rivela Repubblica, per gestire il patrimonio da 4 miliardi di euro. Silvio Berlusconi si prepara ad annunciare il colpo a sorpresa a chiusura della campagna elettorale. Per spiazzare gli avversari, tentare di risalire di qualche punto, ma soprattutto "per fare piazza pulita dell'ultimo baluardo che la sinistra continua a strumentalizzare contro di me", come va dicendo. Il Cavaliere secondo il quotidiano Repubblica è intenzionato a confermare in quell'occasione la voce che circola con insistenza da giorni nei mercati finanziari. E che vorrebbe imminente la vendita di una quota cospicua, sebbene di minoranza, delle azioni Mediaset.  La mossa è allo studio almeno da qualche mese. Ne è a conoscenza solo il circolo ristretto degli uomini di fiducia. Fedele Confalonieri, Gianni Letta, Ennio Doris, Denis Verdini, Angelino Alfano e, ovviamente, la famiglia. L'argomento è stato trattato negli ultimi pranzi del lunedì con i figli. Link: Repubblica

gran-bretagna-cameron-annuncia-lera-della-tra-L-2-2NON C'E' TRASPARENZA IN ITALIA
E’ impietosa la fotografia scattata dalla "Bussola della trasparenza", il servizio messo a punto dal ministero della Pubblica Amministrazione meno di un anno fa. La ricerca delle informazioni rese obbligatorie dal decreto legislativo 150/2009 è impresa spesso impossibile. Anche nei ministeri. Stipendi irrintracciabili, bandi di gara solo off line. Perfettamente a norma meno del 10 per cento degli enti pubblici.  "Per capire che cosa significa vivere al buio bisogna essere cittadini di Zapponeta, nel Foggiano. Un paio di secondi per accedere al sito del Comune, molto meno per rendersi conto che delle informazioni fondamentali non c’è traccia. Solo un lungo elenco di numeri telefonici e indirizzi mail. Niente nomi, di curricula e stipendi neanche l’ombra" Link: La Stampa

"MPS, E' ASSOCIAZIONE A DELINQUERE"
monte dei paschi di siena-2Al vertice del Monte dei Paschi di Siena c'era una vera e propria associazione a delinquere. È la convinzione dei pubblici ministeri che hanno fatto scattare questa nuova e gravissima accusa nei confronti dell'ex presidente Giuseppe Mussari, dell'ex direttore generale Antonio Vigni, dell'ex capo dell'Area finanza Gianluca Baldassarri e del suo vice Alessandro Toccafondi, oltre a quei manager che si occuparono dell'acquisto di Antonveneta e delle successive operazioni finanziarie collegate a quell'affare. Tutti d'accordo, secondo gli inquirenti, siglarono quel patto segreto con i vertici del Banco Santander per truccare i conti e far salire il prezzo provocando una plusvalenza di oltre due miliardi di lire.  Ai reati specifici di aggiotaggio, false comunicazioni, turbativa e truffa si aggiunge dunque una contestazione che lega i presunti comportamenti illeciti in un unico disegno criminale. La base per un'accelerazione dell'indagine che appare ormai imminente. Link: Corriere

israele-insediamenti-3ISRAELE ATTACCA LA SIRIA
Un raid aereo israeliano in Siria, il primo da cinque anni a questa parte, rischia di aggravare la situazione in Medio Oriente. Diverse fonti diplomatiche e di apparati di sicurezza hanno confermato l'avvenuto bombardamento. L'obbiettivo, in un primo momento, era stato indicato in un convoglio che dalla Siria trasportava armamenti verso il Libano, probabilmente una partita di missili anti-aerei di fabbricazione russa, gli SA-7 destinati a'Hezbollah. Ma successivamente il regime siriano ha smentito questa versione denunciando che i jet israeliani hanno bombardato un centro di ricerche militari localizzato a Jamraya poco a nord di Damasco. E ha lanciato un appello a tutti i musulmani ad "difendere il regime di Bashar Assad contro l'aggressione sionista" Link: Secolo XIX

I PROSSIMI BABY DEPUTATI IN PARLAMENTO
cameraCosa farebbero i baby deputati in Parlamento? Lo ha chiesto a loro La Stampa. Sei storie, sei regioni e sei partiti. Diversi, ma con un obiettivo comune: «Cambiare questa politica». Per ora sono alle prese con una campagna elettorale con tanti riflettori e pochi contenuti. Enzo, Marta, Massimo e Flavia hanno appena 25 anni. Un po’ più vecchi Emanuele, 27, e Luca, 28. Sei nomi. Sei partiti. Sei regioni diverse. Candidati under 30 che si troveranno – forse non tutti – fianco a fianco in uno dei Parlamenti più giovani d’Europa. Toccherà a loro, ancor più che agli altri deputati, farsi portavoce dei problemi e delle richieste dei giovani italiani, dalla disoccupazione al precariato, passando per i fondi per la ricerca e la “fuga” di tanti ragazzi e ragazze all’estero. A loro spetterà anche riconciliare una generazione con una classe politica che il 76 per cento dei giovani giudica incompetente, il 67 per cento raccomandata. Link: La Stampa

blackberry-2L'ULTIMA CHANCE DEL BLACKBERRY
La lunga eclissi è finita. Data per morta un anno e mezzo fa, sconfittta dal boom di iPhone e Android, costretta a rinviare il lancio del suo nuovo smartphone per oltre un anno, la Rim torna sul mercato, cambia nome (d'ora in poi esisterà solo il logo BlackBerry, il nome che l'ha resa celebre nel mondo), e lancia il nuovo sistema operativo BB 10: un prodotto non rivoluzionario, ma dal software avanzatissimo e con una serie di prestazioni molto interessanti soprattutto per gli impieghi aziendali, al quale la società canadese affida tutte le sue speranze di sopravvivere nella guerra dei giganti. . Il BlackBerry 10, già mandato in prova a molte aziende clienti nei mesi scorsi, è stato presentato a New York durante un evento delle grandi occasioni allestito sul molo 36 di Manhattan con collegamenti in mondovisione con le capitali dello sviluppo economico vecchio e nuovo, da New Delhi a Londra, passando per Giakarta e Johannesburg. Link: Corriere

TAFFERUGLI A MILANO PER BALOTELLI
mario balotelli-4Brutto epilogo al termine del primo abbraccio tra Balotelli e i tifosi del Milan. Il giocatore è uscito brevemente dal ristorante "Da Giannino" di Milano dove si trovava a cena assieme ad Adriano Galliani per salutare le circa cinquecento persone che lo aspettavano all'esterno. L'attaccante e l'amministratore delegato hanno ballato con i tifosi al grido "Chi non salta nerazzurro è". In uno slogan, anche un riferimento a quando Balotelli buttò a terra la maglia dell'Inter. Dopo che il neo-acquisto del Milan è tornato nel locale, la polizia, che fino a quel momento si era tenuta in disparte lasciando ai tifosi della curva l'organizzazione della folla, ha deciso di intervenire. Gli agenti in tenuta anti-sommossa si sono schierati sotto il portico di fronte al ristorante e hanno fronteggiato il gruppo dei supporter rossoneri. Link: Repubblica

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Berlusconi, colpo a sorpresa: addio a Mediaset?

Today è in caricamento