rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Si può davvero eliminare e rimborsare l'Imu?

Le notizie di lunedì 4 febbraio 2013

Si può davvero eliminare e rimborsare l'Imu? A quali condizioni? Tra gli under 23 Beppe Grillo è il primo partito: conquista il 30% dei consensi. Il voto dell'Italia si decide in Lombardia, probabilmente tra quei centomila voti nella fascia di paesotti da Varese a Brescia. Polemiche in Belgio, il mostro di Marcinelle sta per ottenere la libertà condizionata. Sergio Marchionne assicura che la fusione tra Fiat e Chrysler avverrà nel 2014. Altro che schizzinosi, i laureati italiani sono sempre più disponibili a trasferirsi per stage e lavoro. Buongiorno, le notizie di lunedì 4 febbraio 2013.

Prima Pagina 4 febbraio 2013

proroga-Imu-2IMU, SI PUO' DAVVERO RIMBORSARE?
La promessa di Silvio Berlusconi (restituzione dell’Imu sulla prima casa pagata nel 2012), come prevedibile, scalda solo fan e alleati del Cavaliere. Mentre Monti e il leader del Pd ritrovano una sintonia, ultimamente lontana, nel liquidare l’impegno come l’ultima delle "promesse mai mantenute" dell’ex premier. In una campagna elettorale dominata dal tema delle tasse, Berlusconi batte abilmente dove il dente degli italiani più duole: l’imu viene definita come "il tratto più dissennato del governo tecnico", madre di tutti i mali e "origine della crisi economica". E se l’abolizione o almeno la rimodulazione dell’Imu era già stata messa in cantiere da tutti i partiti, il Cav si lancia oltre, convinto di poter restituire, grazie all’accordo con la Svizzera sulle transazioni finanziarie, tutti i soldi, circa 4 miliardi, chiesti ai possessori della prima casa. Monti parla di "simpatico tentativo di corruzione". Ma l'Imu può davvero essere eliminata e rimborsata? L'analisi de La Stampa

GRILLO VINCE TRA I GIOVANI
beppe-grillo-3L'ultimo sondagio di Renato Mannheimer evidenzia il particolare successo ottenuto dalla lista Movimento 5 Stelle tra chi ha meno di 35 anni e, ancor più, tra chi si colloca sotto i 23. Tra questi ultimi, i 18-23enni, Grillo riesce a conquistare quasi un terzo di elettorato (30,4%), vale a dire il 17% in più che nella popolazione nel suo insieme. In questa categoria di età, il M5S diventa il partito più votato in assoluto."E' rimasto, nelle nuove generazioni — specialmente nella più giovane —un atteggiamento di forte scetticismo — se non di disprezzo— nei confronti della politica tradizionale", dice il sondaggista. Ci sono oggi in Italia quasi 4 milioni di cittadini tra i 18 e i 23 anni, che affrontano per la prima volta delle consultazioni politiche a livello nazionale. Link: Corriere

elezioni schede-3QUELL'ANGOLO DI LOMBARDIA DECISIVO PER IL SENATO
Republica racconta la battaglia per conquistare i seggi del Senato che saranno decisi nella fascia di paesotti da Varese a Brescia. "I leader del centrosinistra dovrebbero stabilire qui il loro quartier generale" scrive Curzio Maltese. Il voto dell'Italia si decide in Lombardia e quello lombardo in un'area pedemontana di quattro milioni di abitanti. Alla fine, spiegano gli esperti, significa che il futuro governo del Paese, maggioranza e minoranza in Parlamento, spread e compagnia, tutto può essere deciso da centomila voti nella fascia di paesotti da Varese a Brescia. Gli stessi centomila voti indecisi che da settimane fanno ballare la bilancia dei sondaggi, ora dalla parte del centrosinistra, ora sull'asse Pdl-Lega, un punto o due al massimo. Sarà banale dirlo, ma si considera poco che si vota a febbraio e nel Nord la battaglia si svolge nel gelo. Nelle piazze, ai mercati, ai cancelli delle fabbriche, i candidati inseguono gli elettori che corrono a casa davanti alle televisioni. Link: Repubblica

IN LIBERTA' IL MOSTRO DI MARCINELLE?
Marc-Dutroux-1-2E se il mostro di Marcinelle ottenesse la libertà condizionata? Sale la polemica in Belgio mentre oggi Marc Dutroux compare davanti ai giudici per la prima udienza di esame della sua richiesta di passare dal carcere alla libertà condizionata. I crimini del sequestratore, stupratore e omicida sono ancora freschi nella memoria dei residenti di Marcinelle: “No, non può esser rilasciato prima d’aver scontato tutta la pena, non nel suo caso. Per altri casi perchè no, ma non per lui” dice una residente della cittadina della Vallonia. Dutroux, in carcere dal 1996, è stato condannato all’ergastolo. In base al condice penale belga, il 30 aprile prossimo avrà raggiunto il periodo di detenzione minimo per poter chiedere la scarcerazione. Tra il 1985 e il 1996 Dutroux ha rapito e seviziato 8 ragazze, 6 delle quali uccise. La sua ex-moglie, Michelle Martine, condannata a 30 anni per complicità, è uscita di prigione lo scorso agosto e risiede ora in un convento in regime di semi libertà. Link: Euronews

FUSIONE FIAT-CHRYSLER NEL 2014
Nessuna chiusura di stabilimenti, anzi piena occupazione nelle fabbriche italiane della Fiat "anche prima dei 3-4 anni previsti". Le auto di lusso, Alfa Romeo e Maserati, nuova frontiera degli impianti del Belpaese, con un occhio di riguardo a Mirafiori che affiancherà il polo Maserati di Grugliasco. Fusione fra Fiat e Chrysler entro il 2014. Ma anche una dura polemica con Volkswagen e la Fiom di Maurizio Landini. E’ un Sergio Marchionne scoppiettante marchionne-4quello che ieri si sottopone per un’ora e mezza All’intervista pubblica organizzata al teatro Carignano di Torino. L’ad del Lingotto fa autocritica. "Il mio sbaglio più grande in Fiat è stato annunciare pubblicamente Fabbrica Italia. E’ stata una imbecillaggine eccezionale e non perché quella fosse un’idea sbagliata. Se avessimo fatto quell’annuncio altrove, in America, in Brasile o in Canada, tutti avrebbero capito che la proposta era condizionata dalla reale situazione di mercato" Link: La Stampa

LAUREATI, ALTRO CHE SCHIZZNOSI
test università-2I laureati italiani non sono schizzinosi né indolenti. Ora è certificato: l'aggettivo choosy del ministro Fornero, che fece seguito all'ancor più perentorio "sfigati" del suo sottosegretario Martone, non trova riscontro nell'ultimo lavoro sul tema. Lo ha commissionato la Fondazione sussidiarietà, ci hanno lavorato il dipartimento di sociologia dell'Università Cattolica e il Consorzio AlmaLaurea, che da dieci anni monitora i percorsi formativi e professionali dei neolaureati italiani. Questa volta, chiedendo a 5.730 neolaureati se sono stati disponibili a trasferire la propria residenza in un'altra città o accettare lunghi trasferimenti casa-lavoro, il 53 per cento ha mostrato un'adattabilità elevata con picchi superiori alla media tra gli uomini (63%), gli ingegneri (60%), i residenti al Centro-Sud (60%, dieci punti in più rispetto al Nord), gli autonomi (60%) e i lavoratori precari (60%). Link: Repubblica

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Si può davvero eliminare e rimborsare l'Imu?

Today è in caricamento