rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Londra, sì alle nozze gay. Bersani-Monti, c'è di nuovo feeling

Le notizie di mercoledì 6 febbraio 2013

Sui quotidiani di oggi: mutui subprime, Barack Obama fa causa a Standard & Poor's per 5 miliardi di dollari. La Camera dei Comuni britannica ha approvato il progetto di legge che autorizza i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Il percorso del centrosinistra e quello del centro di Monti destinati ad incontrarsi nel corso della prossima legislatura. Per Silvio Berlusconi a Ballarò le cose non vanno bene come da Santoro. Il discusso fondatore dell’associazione Sos Racket Usura si è dato fuoco davanti alla Rai di Milano. Quvenzhané Wallis, 9 anni, è la più giovane candidata della storia come miglior attrice protagonista agli Oscar. Buongiorno, le notizie di mercoledì 6 febbraio 2013.

Prima Pagina 6 febbraio 2013

cameron-3-2SI' ALLE NOZZE GAY IN INGHILTERRA
Primo sì di Londra alle nozze gay. La Camera dei Comuni britannica ha approvato il progetto di legge che autorizza i matrimoni tra persone dello stesso sesso con 400 voti favorevoli e 175 contrari. Ora il provvedimento passa alla Camera alta del Parlamento, the House of Lords, che dovrà pronunciarsi a maggio. Poi tornerà ai Commons per un secondo voto. Il matrimonio fra persone dello stesso sesso "è un importante passo avanti" e rende "più forte la nostra società", ha detto il primo ministro britannico David Cameron, intervenendo alla Camera al dibattito. Fondamentale è stato l'appoggio di laburisti e liberali, ma molti conservatori si sono schierati contro il progetto. Fra loro sir Roger Gale che ha parlato di tentativo "orwelliano" di cambiare il significato della parola matrimonio. Link: Repubblica

OBAMA FA CAUSA A STANDARD & POOR'S
barack_obama-2Potrebbe costare cara, almeno 5 miliardi di dollari, la causa che l'amministrazione Obama sta per presentare contro Standard & Poor's. Il colosso del rating è accusato di aver sopravvalutato alcuni titoli immobiliari, contribuendo in maniera determinante a scatenare la crisi dei mutui subprime nel 2008. Le responsabilità delle agenzie di rating, non solo S&P ma anche Moody's e Fitch, sono state individuate subito. Ma per il momento la Casa Bianca ha deciso di agire civilmente soltanto contro Standard&Poor's. Un'iniziativa senza precedenti. Il dossier a giorni verrà presentato in tribunale. S&P rivendica di aver "sempre guardato all'interesse degli investitori e di tutti i partecipanti al mercato fornendo indicazioni indipendenti basate sulle informazioni disponibili". Link: Corriere

monti-bersani-2MONTI-BERSANI, C'E' DI NUOVO FEELING
"A meno di tre settimane dalla fine della campagna elettorale - scrive il Foglio - si può dire che quella di ieri è stata la prima vera occasione in cui il segretario del Pd ha mostrato le sue carte e spiegato senza ipocrisie che il percorso del centrosinistra e quello del centro di Monti – nonostante il parere di Nichi Vendola, che lunedì sera a Sky ha ribadito che mai e poi mai il centrosinistra si alleerà con il prof. – sarà destinato ad incontrarsi nel corso della prossima legislatura (come testimoniano tra l’altro alcuni piccoli indizi disseminati qua e là in giro per l’Italia: dal tentativo di Pd e montiani di trovare un candidato unico a Roma, all’accordo tra Pd e montiani in Trentino Alto Adige, dove è stata presentata una lista unica al Senato, fino al voto che alcuni montiani come la capolista alla Camera Ilaria Borletti e forse anche Pietro Ichino daranno in Lombardia al candidato del Pd, Umberto Ambrosoli)" Link: Il Foglio

BERLUSCONI, FLORIS NON E' COME SANTORO
3vestiti-berlusconi-2Per l'ex premier Silvio Berlusconi "a Ballarò non va come da Santoro - scrive Quotidiano Nazionale -  nel salotto buono di Rai tre lo scontro resta civilissimo, ma Floris l’azzanna ai polpacci e lui perde qualche colpo. Non finisce al tappeto, però incalzato sulle risorse per l’Imu o l’abolizione dell’Irap mostra incertezza. Come quando ammette di non sapere se qualcuno potrà tradirlo di nuovo o che non sceglie gli alleati: sono determinati dalla Costituzione che non prevede due partiti. Né dà poteri al premier, per cui si assolve per le pecche del suo governo. Quindi, attacca i "tanti clown della politica in giro, che non assumerei nelle mie aziende". E chiede, col volto tirato, di votare il Pdl "così cambiamo le cose". Fino a poche ore prima era molto più sereno. Vedendo la forbice con il centrosinistra che si stringeva — tra 5 e 8%, secondo le rilevazioni — sentiva aria di sorpasso. "Siamo vicini e in certe regioni anche pari alla sinistra". Prima del voto Berlusconi ha assicurato di voler presentare altre "proposte choc" Link: Quotidiano Nazionale

SI DA' FUOCO DAVANTI ALLA RAI
A gennaio si era tagliato le vene e avevano detto che era una messinscena. Ieri sera ha fatto molto di peggio e si capisce che non era solo un gesto per attirare l’attenzione su di sé. Frediano Manzi, il discusso fondatore dell’associazione Sos Racket Usura, è in gravi condizioni in ospedale dopo essersi dato fuoco davanti alla sede Rai di corso Sempione a Milano. "Ho visto le fiamme, mi sono fermato, non ho capito subito che era un uomo...", il racconto di un tranviere, il primo a prestare soccorso. "Urlava... Non si capiva cosa dicesse... Ho preso l’estintore e ho cercato di spegnerlo", spiega il dipendente dell’Atm nello spiazzo davanti alla Rai dove si 938f9a8fed278cfd5013f7083ee2b703-1619--330x185-2vede una tanica e la folla di curiosi di sempre che chiede cosa sia successo proprio lì, davanti alla sede della televisione. Le battaglie contro l’usura di Frediano Manzi sono note da vent’anni. Spesso accompagnate da iniziative e proteste eclatanti. Nel 2009 era stato pure vittima di un attentato. Qualcuno gli aveva sparato. Per un certo periodo gli avevano dato pure la scorta. Il suo chiosco di fiori a Parabiago, nell’hinterland milanese, era stato dato alle fiamme più volte. Link: La Stampa

OSCAR 2013, LA STAR E' UNA BAMBINA
wallis-2Quvenzhané Wallis, 9 anni, è la più giovane candidata della storia come miglior attrice protagonista agli Oscar, per Re della terra selvaggia. È stata scelta tra quattromila candidate per il ruolo di Hushpuppy (il nome tradotto è una focaccina con farina di mais che si cucina negli Stati del sud), aveva 5 anni e il regista Benh Zeitlin è rimasto folgorato al provino. "Per il casting abbiamo usato lo stesso personale della campagna elettorale di Obama - ha spiegato il regista - ci abbiamo messo nove mesi e visto 4000 persone per trovare la protagonista, ma quando è arrivata lei si è accesa una luce. Un genio come Beethoven che suonava il piano a cinque anni. L'unico problema è che, essendo una ragazzina, non capiva certe parole, ma nonostante fosse piccola si comportava come una vera attrice. Non ho dovuto inventarmi giochini e stratagemmi sul set, semplicemente ho imparato a comunicare con lei con un linguaggio adatto a una bimba. Il resto l'ha imparato da sé. Ha davanti a sé un grande futuro".Link: Repubblica

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Londra, sì alle nozze gay. Bersani-Monti, c'è di nuovo feeling

Today è in caricamento