rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Servizi sociali, tutti vogliono Berlusconi. Telecom declassata, è "spazzatura"

Le notizie e le prime pagine di oggi

Scontro aperto tra Napolitano (che chiede un'amnistia) e i Cinque Stelle (che lo accusano di voler salvare Berlusconi). Servizi sociali, è una vera e propria corsa per avere il Cavaliere. La tragedia di Lampedusa smuove le coscienze dei governi europei e qualcosa a livello di Unione si muove. Sequestrati beni per un valore di 38 milioni di euro riconducibili al boss latitante Matteo Messina Denaro. Moody’s ha declassato ieri sera il rating di Telecom a “spazzatura”, cioè da Baa3 a Ba1. a. Il Pentagono ha trasferito dalla Spagna alla base di Sigonella un’unità di pronto intervento. Buongiorno, le notizie e le prime pagine di oggi, mercoledì 9 ottobre 2013.

Prima Pagina 9 ottobre 2013

napolitano-6-3NAPOLITANO-CINQUE STELLE, E' SCONTRO APERTO
Quelli che accusano Giorgio Napolitano di volere un’amnistia pro-Berlusconi sono persone “che fanno pensare a una sola cosa, hanno un pensiero fisso e se ne fregano dei problemi della gente e del Paese. E non sanno quale tragedia sia quelle carceri. Non ho altro da aggiungere”. Il Presidente della Repubblica risponde così alle obiezioni degli eletti del Movimento 5 Stelle. Il primo a polemizzare col Capo dello Stato è Riccardo Nuti, capogruppo uscente a Montecitorio del Movimento Cinque Stelle. Secondo il deputato, le parole del Quirinale sono “il primo passo verso l’amnistia a Berlusconi con la scusa di risolvere il sovraffollamento delle carceri”. Napolitano infatti propone amnistia e indulto per risolvere il sovraffollamento dei penitenziari. Rispondendo ai cronisti, Napolitano spiega poi che il clima politico in Italia si è svelenito “nel momento in cui il Parlamento ha dato la fiducia al governo Letta". Link: Il Fatto

SERVIZI SOCIALI, TUTTI VOGLIONO BERLUSCONI
berlusconi-ceraDi scelte possibili ne ha a bizzeffe: lo vuole persino Mario Capanna con la sua associazione («una scrivania e un pc sono già pronti per lui»); lo cercano diverse comunità; si candidano ad ospitarlo i servizi sociali del Comune di San Giorgio in Bosco, nel padovano, disponibili a dargli un ufficio per consigliare gli imprenditori in crisi; persino il Codacons si è scomodato: chi meglio del Cavaliere potrebbe difendere i consumatori? Ieri mattina Berlusconi era atteso a Roma, avrebbe dovuto vagliare altre offerte e altre ipotesi. Lo farà forse oggi, l’appuntamento è saltato, in apparenza, per un’indisposizione dell’avvocato Nicolò Ghedini. Si sa che il Cavaliere cercherà di andare vicino casa, non lontano da palazzo Grazioli, dove ha eletto la residenza e dove dovrebbe scontare gli arresti domiciliari. Link: Corriere

immigrati sbarcoUNIONE EUROPEA, MAXI PIANO PER I PROFUGHI
La tragedia di Lampedusa smuove le coscienze dei governi europei e qualcosa a livello di Unione si muove. Nella richiesta di aiuto per evitare nuovi drammi l’Italia è appoggiata dalla Commissione europea. Una sponda politica che di per sé non è però sufficiente, visto che in tema di immigrazione sono le cancellerie ad avere l’ultima parola. Ma il dato che arriva dal Consiglio dei ministri dell’Interno dell’Unione è confortante, con l’apertura del fronte dei nordici, Germania inclusa. Questa è la lettura di Angelino Alfano che ha partecipato alla riunione nel Granducato. Che qualcosa stia cambiando lo dimostra anche la visita di oggi a Lampedusa del presidente della Commissione Barroso. Link: Repubblica

SEQUESTRATI 38 MILIONI AL BOSS MESSINA DENARO
messina denaro-2Beni per un valore di 38 milioni di euro, riconducibili al boss latitante Matteo Messina Denaro e alla famiglia mafiosa di Campobello di Mazara, sono stati sequestrati dai Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Trapani. Il provvedimento è stato emesso dal tribunale di Trapani, su richiesta della Dda di Palermo. Il sequestro avviene dopo l'arresto di esponenti di spicco dell'organizzazione criminale e l'individuazione di un ingente patrimonio comprendente aziende olearie, attività commerciali, abitazioni, terreni e numerosi rapporti bancari. L'intervento si è concentrato nelle province di Trapani, Varese e Milano. Link: Repubblica

telecom-3-3TELECOM DECLASSATA, RATING DA SPAZZATURA
Moody’s ha declassato ieri sera il rating di Telecom a “spazzatura”, cioè da Baa3 a Ba1. Il giudizio dell’agenzia di rating è maturato dopo «il fallimento della società nel rafforzare la propria situazione patrimoniale e l’annuncio, il 3 ottobre, delle dimissioni del presidente e amministratore delegato Bernabè», come si legge in un comunicato.  Con l’uscita di Bernabè, sostiene Moody’s, citando l’analista e vicepresidente Carlos Winzer, «è aumentata l’incertezza per quanto riguarda la capacità della società di rafforzare il proprio bilancio, in modo da mitigare la tendenza al calo nelle sue entrate domestiche e del margine operativo lordo». Link: La Stampa

DUECENTO MARINES SPOSTATI A SIGONELLA
marines-4È dalla lontana vicenda della Achille Lauro che la base di Sigonella è al centro della lotta al terrore. E quando la tensione si alza la pista in terra siciliana si trasforma in punto d’appoggio essenziale per gli Usa. Il Pentagono ha trasferito dalla Spagna a Sigonella un’unità di pronto intervento. Una mossa legata a possibili ritorsioni dopo la cattura in una via di Tripoli di Anas Al Libi, vecchio esponente di Al Qaeda, ricercato da oltre 15 anni. Operazione condotta da un commando della Delta Force partito - secondo il quotidiano Times - proprio da Sigonella. Link: Corriere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Servizi sociali, tutti vogliono Berlusconi. Telecom declassata, è "spazzatura"

Today è in caricamento