rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Buongiorno Today

Buongiorno Today | Olivetti, 20 morti d'amianto. In un carcere la tomba di Priebke

Le notizie e le prime pagine di oggi

Amianto, 20 morti sospette all'Olivetti di Ivrea. Repubblica ha scovato il cimitero dove lo Stato italiano ha sepolto in gran segreto il boia delle Ardeatine Erich Priebke. Il Pdl si avvia alla conta. Silvio Berlusconi decide di anticipare il Consiglio Nazionale. Arafat fu avvelenato, gli studi condotti dagli esperti svizzeri hanno scoperto livelli di polonio almeno 18 volte superiori alla norma. La polizia antisommossa di Atene, ha sgomberato la tv pubblica, occupata da mesi. Cosa c'è dietro alle le sette bombe artigianali esplose ieri davanti alla sede del Partito comunista della città di Taiyuan? Buongiorno, le prime pagine e le notizie di oggi, giovedì 7 novembre 2013.

Prima Pagina 7 novembre 2013

amianto-2"OLIVETTI, OPERAI UCCISI DALL'AMIANTO"
"Dopo l’Eternit di Casale Monferrato - scrive La Stampa - tocca all’Olivetti di Ivrea. La Procura ha aperto un’inchiesta per 20 morti sospette a causa del contatto con l’asbesto. Operai che avevano lavorato in alcuni stabilimenti dell’azienda - inquinati da sostanze cancerogene è l’ipotesi dei magistrati - dove si fabbricavano telescriventi e personal computer. Uomini e donne che dopo la pensione si sono ammalati di mesotelioma pleurico. Tutti deceduti tra il 2003 e i primi mesi di quest’anno, ma che tra la fine degli anni Settanta e i primi anni Novanta avevano lavorato in reparti contaminati da fibre di amianto, inalando polveri nocive che anno dopo anno li hanno consumati fino ad ucciderli" Link: La Stampa

LA TOMBA SEGRETA DI PRIEBKE
priebke-2Repubblica ha scovato il cimitero dove lo Stato italiano ha sepolto in gran segreto il boia delle Ardeatine Erich Priebke. Si trova in un carcere. E sulla croce c'è solo un numero. Così la famiglia potrà ricordarlo. E tutti gli altri dimenticarlo. "E' il cimitero di un carcere - scrive Ezio Mauro - unico pezzo di terra italiana dove la morte di Priebke può tornare ad essere morte e non simbologia nazista, strumentalizzazione della teppaglia. E' insieme la sede di una sepoltura dignitosa, come un Paese civile deve garantire anche al suo nemico più terribile, e la prova di un conflitto irriducibile e permanente, perché la memoria non rinuncia al giudizio su ciò che è accaduto" Link: Repubblica

alfano-berlusconi-3PDL ALLA CONTA, CONGRESSO ANTICIPATO
Il Pdl si avvia alla conta. Prima Silvio Berlusconi decide di anticipare il Consiglio Nazionale. Poi i governativi rispondono con un documento in otto punti che, oltretutto, rimarcherebbe la loro forza al Senato con trenta firme acquisite. La decisione di Berlusconi arriva dopo un lunghissimo incontro con Raffaele Fitto e poi una telefonata con il vicepremier Angelino Alfano. Fino a che, nel tardo pomeriggio il Cavaliere dà mandato di diffondere la lettera di convocazione del Congresso per il 16 novembre. Una netta accelerazione rispetto all’8 dicembre, data stabilita all’ufficio di presidenza del 25 ottobre, per arrivare al voto sulla decadenza al Senato da leader saldamente in sella alla nuova Forza Italia. Link: Corriere della Sera

ARAFAT FU AVVELENATO
yasser_arafat-2Gli studi condotti dagli esperti svizzeri hanno scoperto livelli di polonio almeno 18 volte superiori alla norma nelle costole e nel bacino di Yasser Arafat, nonché nel terreno che ha accolto i suoi resti. E' quanto riporta oggi la rete televisiva Al Jazeera, precisando che secondo gli studiosi svizzeri questi dati sono compatibili con la teoria del presunto avvelenamento del leader palestinese, morto nel 2004 in un ospedale militare francese. Arafat morì in Francia l'11 novembre del 2004, a 75 anni, per cause che i medici non riuscirono a chiarire. All'epoca non venne condotta alcuna autopsia. I resti del leader palestinese vennero riesumati lo scorso novembre. L'indagine condotta dagli esperti svizzeri ha portato alla scoperta di livelli "inaspettamente alti" di polonio 210 nei frammenti di tessuto e ossei di Arafat. Link: Quotidiano.net

c-5GRECIA, POLIZIA SGOMBERA LA TV PUBBLICA
La polizia antisommossa di Atene, con la supervisione di un procuratore della Repubblica, ha fatto irruzione nei locali della Tv di Stato Ert alle 4 del mattino ora locale. Il procuratore ha disposto lo sgombero immediato dell’edificio. La Ert è stata ufficialmente chiusa dal governo ellenico lo scorso 11 giugno ma parte del personale ha occupato i locali e continuato le trasmissioni in polemica con la decisione dell’esecutivo di larghe intese guidato da Samaras. Una dacisione che ha lasciato sgomenti non solo i quasi 3.000 dipendenti in esubero che hanno rifiutato di interrompere i programmi ma tutto il Paese, divenuto il solo in Europa ad essere privo di una Radio Televisione pubblica. Link: Euronews

LE CREPE DELLA CINA
440x589_china-explosion-2-2C’erano biglie di ferro grandi come noci dentro le sette bombe artigianali esplose ieri davanti alla sede del Partito comunista della città di Taiyuan, nel nord della Cina. Erano le 7,40 del mattino, piena notte in Italia, e i funzionari del governo cinese stavano iniziando a entrare nell’edificio quando è scoppiato il primo ordigno. Ne sono seguiti altri sei, a circa venti secondi di distanza l’uno dall’altro. Un’anziana signora che stava portando il nipote a scuola, dicono i testimoni, è stata uccisa, otto persone sono state ferite. Dai social network sono rimbalzate decine di fotografie di automobili crivellate da colpi come di proiettile, finestre distrutte dai detriti lanciati dall’esplosione, copertoni squarciati. Link: Il Foglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buongiorno Today | Olivetti, 20 morti d'amianto. In un carcere la tomba di Priebke

Today è in caricamento