Sabato, 19 Giugno 2021

Olindo Romano: "Io e Rosa abbiamo sbagliato a confessare"

L'ex netturbino condannato per la strage di Erba punta alla revisione del processo: "La nostra difesa sta lavorando bene. Speriamo che si giunga a rimediare all’errore giudiziario"

"Io e Rosa abbiamo sbagliato a confessare". A parlare, in un'intervista a Il Giorno è l'ex netturbino Olindo Romano, condannato all'ergastolo con la moglie Rosa Bazzi per la strage di Erba. 

Una vera e propria mattanza quella avvenuta l'11 dicembre del 2006 nel condominio di via Diaz. La strage costò la vita a quattro persone: Raffaella Castagna, il suo bambino Youssef, di due anni, la madre Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini

Olindo si dice fiducioso di riuscire a dimostrare "l'errore giudiziario", ovvero la condanna definitiva all'ergastolo pronunciata dalla Cassazione: 

La nostra difesa sta lavorando bene alla revisione del processo. Certamente, dopo tutto speriamo che si giunga a rimediare all’errore giudiziario fatto nei nostri confronti

Poi spiega i motivi che hanno spinto lui e la moglie a ritrattare la confessione.

"Ho ritrattato semplicemente perché non avendo detto la verità, ho deciso di dirla. Cioè che non eravamo noi gli autori della strage. Inizialmente, sbagliando, ho pensato che fosse il minore dei mali (confessare - ndr), visto il quadro che ci era stato prospettato. La stessa cosa ha pensato Rosa e siamo finiti nei guai". 

Fonte: Il Giorno →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olindo Romano: "Io e Rosa abbiamo sbagliato a confessare"

Today è in caricamento