Venerdì, 30 Luglio 2021

Isis, ucciso in Siria "Omar il Ceceno": era il braccio destro del Califfo

La conferma arriva dal Pentagono dopo che la settimana scorsa l'Osservatorio siriano per i diritti umani aveva fatto sapere che uno dei capi dell'Isis era rimasto gravemente ferito

Omar al-Shishani, in italiano "Omar il Ceceno"

Omar al-Shishani, in italiano "Omar il Ceceno", uno dei principali comandanti militari dello Stato Islamico (Isis) in Siria, è morto in seguito alle ferite riportate dopo il raid mirato del 4 marzo scorso da parte degli Stati uniti. La conferma arriva dal Pentagono dopo che la settimana scorsa l'Osservatorio siriano per i diritti umani aveva fatto sapere che uno dei capi dell'Isis era rimasto gravemente ferito ma non era deceduto.

"Riteniamo che in seguito alle ferite riportate sia morto", ha dichiarato il capitano della Marina Jeff Davis, portavoce del Pentagono alla Afp. Shishani, nome di battaglia di Tarkhan Batirashvili, era uno dei capi dell'Isis più ricercati da Washington, che aveva posto una taglia da cinque milioni di dollari sulla sua testa.

Fonte: New York Times →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, ucciso in Siria "Omar il Ceceno": era il braccio destro del Califfo

Today è in caricamento