Giovedì, 29 Luglio 2021

Rosboch, giallo ancora aperto: si cerca un quarto complice

Per gli inquirenti i tempi non tornano. Secondo quanto riporta La Stampa, "qualcuno ha aiutato gli assassini a disfarsi degli abiti"

TORINO - L’indagine sulla morte di Gloria Rosboch è tutt’altro che conclusa. Secondo la ricostruzione di Massimo Numa e Giampiero Maggio su La Stampa "c’è una parte della ricostruzione che non convince gli investigatori. Il rientro da Rivara (dove fu nascosto il corpo di Gloria attorno alle 16 del 13 gennaio) a Gassino, più o meno alle 18.30". 

Due persone potrebbero avere aiutato Gabriele Defilippi e Roberto Obert a disfarsi dei vestiti di Gloria, dei suoi gioielli e orologio, infine degli abiti che avevano indossato durante il delitto. Una è Caterina Abbattista, la madre di Gabriele, in carcere per concorso in omicidio; la seconda potrebbe essere un’amica dello stesso Gabriele. 

I DUBBI - L'ipotesi, e il dubbio, nasce dal vuoto di 6 ore tra il momento in cui i due assassini lavano l’auto dove c’era la vittima e quello in cui Gabriele riaccende il suo telefono, alle 21,54. "Entrambi dicono di essere rientrati a Gassino, nella casa di famiglia, per cambiarsi gli abiti (ma anche quelli di Obert?) e dopo di essere usciti per disperdere per tutta Torino i vestiti e il resto. Se fosse vero, Gabriele avrebbe dovuto rientrare non più tardi delle 20".  
 
LA DONNA MISTERIOSA - Ed eccoci alla "donna misteriosa". Secondo gli inquirenti, dopo il delitto gli assassini sarebbero rimasti in zona. "Il telefono delle madre lancia o riceve un messaggio alle 19,09, raccolto dalla cella di Montalenghe, mentre lei avrebbe dovuto essere in ospedale; forse i tre si sono incontrati in una casa?". E in via Romano Montalenghe c'è la casa dell'ultima fidanzata di Gabriele, Sofia Sabhou, sparita in Marocco subito dopo il delitto e non ancora rientrata in Italia. E solo alle 21 "qualcuno" - non Obert - riaccompagna Gabriele a Gassino con un’auto sconosciuta. Chi?

Fonte: La Stampa →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosboch, giallo ancora aperto: si cerca un quarto complice

Today è in caricamento