Venerdì, 18 Giugno 2021

Omicidio Teresa e Trifone, il cerchio intorno a Ruotolo si stringe

L'auto dell'indagato era nell'area del lago dove è stata ritrovata la pistola che ha sparato. Ruotolo dovrà chiarire la presenza del veicolo e il "buco" di sette minuti durante il percorso verso casa

PORDENONE - Sette minuti di "buco". La presenza dell'auto nella zona del lago dove è stata ritrovata la pistola. Sono questi due gli elementi che aggravano la posizione di Giosuè Ruotolo, indagato per l'omicidio di Teresa e Trifone. 

L'AUTO - Secondo la Procura, infatti, l'auto di Giosuè Ruotolo, l'uomo sospettato dell'uccisione dei due fidanzati di Pordenone, la sera dell'omicidio si trovava nei pressi del laghetto dove è poi stata ritrovata l'arma del delitto. 

QUEI 7 MINUTI ... - La sua Audi3 inoltre per percorrere il breve tratto di strada che separa il palazzetto dello Sport e la sua casa avrebbe impiegato circa 7 minuti: un "buco" durante il quale Ruotolo avrebbe potuto sparare e poi buttare la pistola.
 

Fonte: TgCom24 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Teresa e Trifone, il cerchio intorno a Ruotolo si stringe

Today è in caricamento