Martedì, 28 Settembre 2021

Giappone, caldo killer: altri 7 morti e 1.800 in ospedale

Le temperature hanno abbondantemente superato i 35 gradi all'ombra in numerose regioni nipponiche, con punte di 39 gradi: un quarto della popolazione ha più di 65 anni

Nel paese del Sol Levante il sole sta esagerando.

La fortissima ondata di calore che si è abbattuta sul Giappone ha provocato altri sette morti, mentre oltre 1.800 persone sono state portate in ospedale, dieci delle quali in stato di incoscienza. Lo ha indicato l'emittente televisiva pubblica Nhk.

Venerdì sera si erano presentate in pronto soccorso oltre 1.200 persone e si erano registrati tre decessi, secondo la stessa fonte. Come il giorno precedente, le temperature hanno abbondantemente superato i 35 gradi all'ombra in numerose regioni nipponiche, con punte di 39 gradi.

L'ondata di caldo torrido, abituale in questa stagione, si è accentuata negli ultimi giorni. Oltre settecento persone erano già state curate giovedì e centinaia nei giorni precedenti. I dati non tengono conto delle persone trasportate dalle ambulanze.

La scorsa settimana, secondo l'Agenzia per gli incendi e le calamità, circa 3.200 persone erano già state condotte negli ospedali mentre tre erano decedute, portando il bilancio a quattordici vittime dall'inizio della stagione, un numero destinato ad aggravarsi ulteriormente. La settimana precedente, erano state 2.473 le persone che si erano rivolte ai soccorsi.

Nella metà dei casi, si tratta di persone di età superiore ai 65 anni, categoria che corrisponde a un quarto della popolazione del Giappone.

Fonte: Nhk →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giappone, caldo killer: altri 7 morti e 1.800 in ospedale

Today è in caricamento