Lunedì, 27 Settembre 2021

Svelata l'operazione London Bridge: così il mondo saprà della morte della Regina Elisabetta

Il Regno Unito ha un piano per il giorno in cui morirà la regina Elisabetta II. A rivelarlo è il quotidiano britannico Guardian che ha svelato orari, mosse e frasi in codice con cui le istituzioni e gli organi di stampa dovranno comunicare la notizia al Paese e come saranno gestite le prime ore dopo il decesso della Sovrana

Cosa fare se muore la regina Elisabetta: si può riassumere così il senso dell'operazione dal nome in codice "London Bridge" che pianifica in dettaglio come dovranno procedere la famiglia reale, le istituzioni, il corpo diplomatico, le forze armate e persino la Bbc nell'infausto giorno in cui l'amata sovrana verrà a mancare. A svelare il piano, risalente agli anni '60, è stato il Guardian. 

La regina, ormai 91enne, si è pienamente ripresa dai problemi di salute che l'avevano afflitta durante le feste natalizie, eppure la sua dipartita resta ovviamente un tema che i sudditi devono cominciare a valutare.

L'ipotesi più accreditata è che la regina muoia dopo una breve malattia: nella fase terminale sarà il medico personale, Huw Thomas, ad avere accesso alla stanza di Elisabetta II per redigere i bollettini e tenere i contatti con l'esterno. Nell'era di Internet sarà praticamente impossibile ritardare l'annuncio del decesso come avvenne per re Giorgio V nel 1936, quando il medico gli iniettò 750 milligrammi di morfina e un grammo di cocaina in un orario che consentisse al Times di riportare la notizia nell'edizione dell'indomani. 

A comunicare il decesso al primo ministro britannico sarà Sir Chritopher Geidt, segretario privato di Elisabetta, e subito dopo saranno avvertiti i 15 governi dei Paesi di cui Elisabetta è Capo di stato e degli altri 36 Paesi del Commonwealth: frase in codice "London Bridge is down". 

Un altro canale sarà usato per informare la Bbc che ha già una sua procedura chiamata Rats su come comunicare il decesso della sovrana: trasmissioni interrotte e riprese con la frase "This is the Bbc from London", prima dell'annuncio. 

L'operazione "London Bridge" segue quelle già predisposte per Giorgio VI (nome in codice era "Hyde Park Corner") e per la Regina Madre Elizabeth ("Tay Bridge", poi usato per lady Diana).

Fonte: The Guardian →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svelata l'operazione London Bridge: così il mondo saprà della morte della Regina Elisabetta

Today è in caricamento