Mercoledì, 23 Giugno 2021

"L’ospedale Covid-19 è un capannone vuoto"

Una tensostruttura donata da un emiro ai tempi dell'emergenza doveva accogliere pazienti da tutta la Basilicata. Ma i lavori iniziati a maggio non sono ancora terminati

Foto copertina da: Il Fatto Quotidiano

Saranno contenti i negazionisti che sono sempre alla ricerca di ospedali Covid-19 vuoti per provare che è tutta una cospirazione: il Fatto Quotidiano oggi in un articolo a firma di Saul Caia racconta che fine ha fatto il mega ospedale da campo donato ad aprile all ’Italia, per la pandemia Covid-19, dall’emiro del Qatar Tamim bin Hamad al-Thani, proprietario del Psg e che è sorto in diverse tensostrutture in Basilicata: tre a Potenza, due a Matera. Per le installazioni la Regione ha stanziato 469 mila euro. I lavori, iniziati a maggio, non sono ancora terminati:

La possibilità di accogliere 300 pazienti a Potenza e 200 a Matera resta utopia. Eppure il governatore Vito Bardi ha ribadito qualche giorno fa: “Gli ospedali da campo saranno protetti e sicuri, e potranno ospitare fino a 50 pazienti Covid”. “Si parla di degenza asintomatici e paucisintomatici, ma perché una persona, che potrebbe curarsi a casa dovrebbe decidere di stare sotto una tenda?”, critica Polese: “È stato uno spreco enorme, se si pensa ai 100 mila euro rendicontati, ai 400 mila utilizzati per mettere in piedi la struttura e agli altri 250 mila euro che serviranno per completarla”.

Ma c’è anche un altro problema. Potenza, con i suoi 819 metri d’altitudine, è il capoluogo di regione più alto d’Italia, con frequenti raffiche di vento e neve. “La tenda che presenta usure sarà smontata e utilizzata per funzioni logistiche e non mediche - precisa Guido Loperte della protezione civile –, per le altre saranno fatti degli interventi di rafforzamento strutturale”. Ci vorranno, si stima, altri 2 milioni di euro per completare l’opera.

Nel progetto iniziale si ipotizzava la presenza di 100 medici e 400 infermieri. Qualche settimana fa l’Azienda Sanitaria di Matera ha chiamato in servizio gli infermieri, con contratto a sei mesi, da una graduatoria di 1.421 idonei. Hanno risposto solo in 4.

Le regole per il Natale 2020

Fonte: Il Fatto Quotidiano →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L’ospedale Covid-19 è un capannone vuoto"

Today è in caricamento