Domenica, 13 Giugno 2021

"Scusatemi se sono femminista: ma alcune donne sono un po' isteriche"

Bergoglio nell'udienza ai giovani consacrati ha detto: "Perdonatemi se sono un po' femminista ma dovrei ringraziare la testimonianza delle donne consacrate"

"Perdonatemi se sono un po' femminista ma dovrei ringraziare la testimonianza delle donne consacrate", ha detto oggi Papa Francesco nella udienza ai giovani consacrati, conquistandosi un applauso calorosissimo. "Ma non tutte eh, - ha aggiunto in risposta all'applauso - ci sono anche alcune un pò isteriche, (altro applauso) ma voglio ringraziare la testimonianza, perchè avete questa voglia di andare in prima linea, perchè siete madri, avete questa maternalità che fa vicina la Chiesa".

Ieri Papa Francesco aveva difeso il “genio femminile” nell’ultima catechesi del mercoledì dedicata al tema della famiglia prima del Sinodo dei vescovi: "Esistono molti luoghi comuni, a volte persino offensivi, sulla donna tentatrice che ispira al male. Invece c’è spazio per una teologia della donna che sia all’altezza di questa benedizione di Dio per lei e per la generazione".

Per Bergoglio "la donna, ogni donna, porta una segreta e speciale benedizione per la difesa della sua creatura dal maligno, come la donna dell’Apocalisse che corre a difendere il figlio dal drago e lo protegge". Il Papa ha chiesto di “allontanare ogni forma che possa ridicolizzare il matrimonio; ogni forma di ingiustizia e di disuguaglianza, in particolare nei confronti della donna” e ha sottolineato che è solo la famiglia che "ci salva da tanti attacchi, distruzioni e colonizzazioni, come quella del denaro o quelle ideologiche che minacciano il mondo".

Una Papa femminista? Forse, più semplicemente, un Papa attento all'uguaglianza e ai diritti.

Fonte: Radio Vaticana →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scusatemi se sono femminista: ma alcune donne sono un po' isteriche"

Today è in caricamento