rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022

Papa Francesco: "Anche io sono anticlericale. E la Chiesa la cambierò così"

Bergoglio si racconta a Scalfari: "I più gravi dei mali che affliggono il mondo in questi anni sono la disoccupazione dei giovani e la solitudine in cui vengono lasciati i vecchi"

Pensatore raffinato, Papa Francesco sceglie sempre con cura le parole. E quando parla, lascia il segno: "Il clericalismo non ha niente a che fare con il cristianesimo: se incontro un clericale divento di botto anticlericale".

In un colloquio con Eugenio Scalfari (a cui Repubblica dedica l'apertura del giornale oggi in edicola)  papa Francesco racconta: "I più gravi dei mali che affliggono il mondo in questi anni sono la disoccupazione dei giovani e la solitudine in cui vengono lasciati i vecchi. I vecchi hanno bisogno di cure e di compagnia; i giovani di lavoro e di speranza, ma non hanno né l'uno né l'altra, e il guaio è che non li cercano più. Sono stati schiacciati sul presente. Mi dica lei: si può vivere schiacciati sul presente? Senza memoria del passato e senza il desiderio di proiettarsi nel futuro costruendo un progetto, un avvenire, una famiglia? È possibile continuare così? Questo, secondo me, è il problema più urgente che la Chiesa ha di fronte a sé".

Francesco ha deciso: Wojtyla e Roncalli santi il 27 aprile

Papa Francesco racconta a Scalfari: "I più gravi dei mali che affliggono il mondo in questi anni sono la disoccupazione dei giovani e la solitudine in cui vengono lasciati i vecchi. I vecchi hanno bisogno di cure e di compagnia; i giovani di lavoro e di speranza, ma non hanno né l'uno né l'altra, e il guaio è che non li cercano più. Sono stati schiacciati sul presente. Mi dica lei: si può vivere schiacciati sul presente? Senza memoria del passato e senza il desiderio di proiettarsi nel futuro costruendo un progetto, un avvenire, una famiglia? È possibile continuare così? Questo, secondo me, è il problema più urgente che la Chiesa ha di fronte a sé".

Papa Francesco a Cagliari: "Senza lavoro non c'è dignità"

Il clericalismo? "Non ha niente a che fare con il cristianesimo: se incontro un clericale divento di botto anticlericale", racconta Francesco .

Bergoglio descrive poi i primi momenti dopo l'elezione a papa: "Al Conclave, prima di accettare, la mia testa era completamente vuota e una grande ansia mi aveva invaso. Chiusi gli occhi e una grande luce mi invase".

Fonte: La Repubblica →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco: "Anche io sono anticlericale. E la Chiesa la cambierò così"

Today è in caricamento