Lunedì, 21 Giugno 2021

Papa Francesco e Medjugorje: "Rischiamo lo scisma se nega le apparizioni"

Il giornalista e scrittore Vittorio Messori commenta così le parole del Pontefice contro i veggenti e il culto "esasperato" della Madonna di Medjugorie

Papa Francesco incontra Paolo Brosio (foto paolobrosio.it)

Dopo il duro commento di Papa Francesco di pochi giorni fa - "la Madonna non manda emissari" - i devoti di Medjugorie temono il verdetto del Vaticano sul caso delle presunte apparizioni mariane nella cittadina dell'Erzegovina, divenuta uno dei santuari più visitati al mondo con oltre quaranta milioni di pellegrini in 34 anni. Un verdetto che potrebbe arrivare proprio oggi, nel giorno dell'anniversario della prima apparizione a sei giovani veggenti. Papa Francesco sconfesserà "il movimento di Medjugorie"?

Vittorio Messori, giornalista e storico, dai microfoni di Radio1 dà un "avvertimento" al Pontefice:

Se si sconfessassero non i vescovi ma le apparizioni addirittura temo qualcosa come uno scisma, perché Medjugorje ha rappresentato in questi anni il maggior movimento di masse di una cattolicità malridotta, dopo il Concilio

Il giornalista ha raccontato di tantissima gente che "a Medjugorje o ha ritrovato la fede oppure ha rafforzato una fede un po’ impallidita" e, nonostante siano in molti a ipotizzare una netta presa di posizione del Papa a conclusione dei lavori della Commissione di inchiesta vaticana, Messori fa un pronostico controcorrente: "Credo che la decisione sarà interlocutoria". In definitiva, Francesco non dovrebbe prendere una posizione né favorevole né contraria al movimento di Medjugorje ma, più semplicemente, prenderà atto di una spiritualità già esistente.
 

Fonte: Radio1 →
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco e Medjugorje: "Rischiamo lo scisma se nega le apparizioni"

Today è in caricamento