rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021

Se vuoi il passo carraio devi dichiarare di essere antifascista (ma c'è un motivo)

A Parma per avere i permessi bisogna attestare l'adesione ai valori della Resistenza. La versione del municipio: "La concessione dei passi carrabili rientra nel regolamento sull'occupazione di suolo pubblico. Succede anche in altri Comuni"

Vuoi un passo carraio davanti a casa? Se abiti a Parma devi essere antifascista e attestare la tua adesione ai valori della Resistenza con una dichiarazione firmata al Comune.

È diventata un piccolo caso la notizia riportata questa mattina dal 'Giornale' che spiega come "chi aspiri al passo carraio deve necessariamente attestare 'di riconoscersi nei principi costituzionali democratici e di ripudiare il fascismo ed il nazismo; di non professare e non fare propaganda di ideologie nazifasciste, xenofobe, razziste, sessiste o in contrasto con la Costituzione e la normativa nazionale di attuazione della stessa; di non perseguire finalità antidemocratiche, esaltando, minacciando od usando la violenza quale metodo di lotta politica o propagandando la soppressione delle libertà garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni ed i valori della Resistenza". 

La versione del Comune

Come stanno le cose? Interpellato dall’AdnKronos il Comune di Parma ha spiegato così la vicenda: "Per avere la concessione di un passo carrabile non bisogna dichiarare di essere antifascisti. Non funziona così, ma la concessione dei passi carrabili rientra in una normativa più ampia che è quella dell'occupazione di suolo pubblico che non fa il Comune di Parma".

"Il Comune di Parma, però - spiegano dal municipio -, e forse è stato il primo in Italia a farlo, ti dice: tu vuoi occupare il suolo pubblico? Vuoi fare un comizio in piazza? Devi dichiararti antifascista. Ha inserito" questa clausola "nel regolamento sul suolo pubblico e i passi carrabili fanno parte del regolamento".

"Se chiedi un passo carraio è un'occupazione di suolo pubblico"

Secondo il Comune di Parma peraltro questo succede anche in tutti i Comuni, ad esempio Bologna, che hanno posto questa clausola per l'occupazione del suolo pubblico. "Quindi - spiega il Comune - è il regolamento che dice così, perché, se chiedi un passo carrabile è un'occupazione del suolo pubblico. Noi non possiamo stralciare i passi carrabili dal regolamento Cosap di occupazione del suolo pubblico. È uguale per tutti".

L'Assessore Mezzetti: "Lo trovo un po' curioso"

Qualche dubbio però resta: "Non ho visto il regolamento e non sarebbe corretto commentare a riguardo, ma un conto è l'occupazione del suolo pubblico un conto è il passo carrabile" ha commentato l'assessore alla Legalità della Regione Emilia-Romagna, Massimo Mezzetti. Nel primo caso, si tratta di autorizzare manifestazioni e di dare la parola e la piazza chi esprime idee contrarie alla Costituzione, un'altra cosa è il passo carrabile".  Se l'antifascismo "fosse un requisito per la concessione del passo carrabile lo troverei un po' curioso"

Fonte: Adnkronos →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se vuoi il passo carraio devi dichiarare di essere antifascista (ma c'è un motivo)

Today è in caricamento