Il pedofilo che non farà un giorno di carcere. Il giudice: “È obeso”

Ha diverse patologie e ha bisogno di assistenza a tempo pieno. Il caso in Australia

Foto Facebook

Ha abusato di diversi bambini ma non farà un solo giorno di carcere. Può sembrare impossibile ma invece è così. A “salvarlo” saranno le sue condizioni di salute. Protagonista un insegnante, in Tasmania in Australia, autore di diverse violenze tra il 1980 e il 1991. Peter John O'Neill, nonostante la condanna subita, non farà un solo giorno di galera perché obeso e incontinente e le sue condizioni di salute non sono compatibili con il regime carcerario. È affetto da diverse patologie e per questo non può essere recluso. Pesa 140 chili, è incontinente e soffre di una grave degenerazione della colonna vertebrale, stenosi spinale, dolori cronici e apnea notturna. Per le sue condizioni di salute si avvale dell'assistenza h24 di un infermiere che lo aiuta a fare ogni azione della vita quotidiana.

La decisione del giudice 

Per questo motivo il giudice della Corte Suprema di Hobart, Alan Blow ha sospeso l'esecuzione della pena ai danni di O'Neill. Il magistrato ha riconosciuto la sua colpevolezza ma ha valutato che non ci sono possibilità, né adesso né in futuro, che possa andare in carcere. Il magistrato ha valutato tutte le opzioni. Non è possibile trasferire il detenuto in un altro Stato se non tramite aereo ma lo spostamento specialistico costerebbe oltre 40mila dollari. È inutile l'imposizione degli arresti domiciliari perché comunque non può muoversi di casa se non senza un'assistenza particolare. Non è possibile nemmeno imporgli il pagamento di una multa perché non ha i soldi per pagarla. “Anche se non posso imporre la pena che si merita, la sua vita ora è probabilmente molto più miserabile di quella della maggior parte dei prigionieri” ha dichiarato il giudice nel corso della lettura del dispositivo. I suoi atti hanno però condizionato gravemente anche la vita delle vittime.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le violenze 

Il professore è stato ritenuto colpevole di sei capi di imputazione di molestia sessuale e uno di violenza sessuale. Le vittime erano bambini in età scolare. Tra loro un piccolo di dieci anni che venne violentato durante una viaggio d'istruzione. Di notte l'albergo dove soggiornavano venne colpito da una tempesta e il bambino spaventato si rivolse al docente andando nella sua stanza. L'aggressore prima lo rassicurò facendogli un massaggio e mettendolo a letto per poi violentarlo. Le sue violenze sono venute alla luce quando si è fatta avanti una delle vittime all'eta di 40 anni. Quando ne aveva 15 il professore abusò di lui mentre era già allettato per le sue condizioni fisiche. Lo convinse ad abbracciarlo per poi fargli violenza. Dopo anni di tormenti e sensi di colpa l'uomo si è fatto avanti facendo condannare il docente che attualmente vive a Canberra. Diverse vittime del docente d'arte, che ha prestato servizio in tre diverse scuole in 11 anni di carriera, hanno subito dei problemi d'ansia, depressione, hanno fatto uso di droghe o addirittura hanno perso il lavoro e sono diventati dei senzatetto. Il giudice Blow ha condannato il loro aguzzino a cinque anni di carcere ma con pena sospesa.

Don Felice La Rosa: il parroco arrestato per aver fatto sesso con un 16enne

Fonte: Daily Mail →

In Evidenza

Più letti della settimana

Potrebbe interessarti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento